SI IMPONE CANTU’, PER LA KEMAS LAMIPEL LA STAGIONE SI CHIUDE NEL PEGGIORE DEI MODI

Pool Libertas Cantù: Viber 3, Motzo 15, Monguzzi 6, Mazza 7, Bertoli 13, Mariano 9, Butti (libero), Picchio, Galliani 1, Malvestiti n.e, Corti n.e, Regattieri n.e, Gianotti n.e, Pellegrinelli n.e. All. Batocchio

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone  1, Walla 14, Copelli 7, Festi 12, Cappelletti 5, Colli 14, Sorgente (libero), Sposato (libero), Di Marco, Di Silvestre 1, Caproni n.e, Robbiati n.e, Andreini n.e. All. Montagnani

Successione set: 25-21 in 24′, 25-22 in 34′, 28-26 in 35′

Battute sbagliate Pool Libertas: 11. Aces: 3. Muri: 9.

Battute sbagliate Kemas Lamipel: 13. Aces: 2. Muri: 7.

Cala a Cantù il sipario sulla stagione della Kemas Lamipel. La Pool Libertas batte 3-0 i “Lupi” e strappa meritatamente il pass per i quarti di finale dei playoff di serie A2 Credem Banca. Per i santacrocesi una sconfitta che fa male ed una eliminazione molto prematura in post season, tutte cose che andranno analizzate a freddo ma che per il momento lasciano molto amaro in bocca e tanta delusione nella Santa Croce del volley. Era chiamata a riscattare la sconfitta in gara-1 la truppa di Montagnani, ma per certi versi l’inizio di gara ha rispecchiato quanto visto domenica scorsa al PalaParenti: Cantù più quadrata e decisa in difesa, “Lupi” non molto precisi in ricezione e quindi meno efficaci in attacco. La Pool Libertas, trascinata da un Viber in gran spolvero, gioca fin da subito sul velluto, volando sull’8-4 e sul 16-12 senza che i santacrocesi abbiano modo di rientrare nel punteggio. Capitan Colli è in buon spolvero e si fa valere in attacco, mentre Walla è ben controllato da Monguzzi e compagni. Il set si chiude 25-21 e per la Kemas Lamipel l’impresa diventa ancor più ardua. Nel secondo l’ex di turno Bertoli porta subito avanti i suoi, ma i conciari cominciano a carburare e con Colli, Festi e Copelli sugli scudi danno il via ad un inseguimento che dall’8-6 e dal 16-14 li porta anche avanti per 21-22, con Di Silvestre che riassapora il gusto del campo trovando due bei servizi. Nel finale però due errori in attacco sono fatali e Cantù raddoppia vincendo 25-22. Equilibrio nel terzo set dove i “Lupi” si giocano il tutto per tutto: Sorgente e compagni sanno che non possono più sbagliare e con abnegazione vanno avanti per 7-8 e 15-16. Festi è positivissimo a muro e la Kemas Lamipel allunga sul 18-21 e sul 20-23, ma poi improvvisamente si spenge di nuovo la luce: un errore di Colli e un muro su Walla trascinano il match ai vantaggi. Per i “Lupi” ci sono anche un paio di set point sprecati, poi è Motzo a portare avanti i locali che fiutano la grande impresa. Un altro errore dei santacrocesi è fatale: Cantù vince 28-26 e di conseguenza 3-0, volando meritatamente ai quarti di finale e sancendo così la fine della stagione biancorossa. Un gran peccato per un gruppo che, nonostante una stagione complicatissima causa Covid e infortuni, poteva e doveva fare di più. Per i bilanci però ci sarà tempo, adesso bisognerà smaltire la delusione per un risultato di certo inaspettato.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa