Tinet a Motta per un derby dal sapore di play off

Il classico super derby del Livenza vede la Tinet desiderosa di fare lo sgambetto alla capolista ed assicurarsi punti preziosi per il posizionamento play off
Boninfante: “I ragazzi non stanno mollando niente sia a livello di intensità che di impegno. Sono sicuro che a breve questo si vedrà anche durante le partite. Siamo carichi e vogliamo fare bene contro la capolista, non solo per campanilismo ma soprattutto per guadagnarci una miglior posizione in classifica”

Ultima gara di regular season per la Tinet Prata che dovrà lottare con gli artigli e i denti per mantenere la sesta posizione in classifica, l’ultima che permette di saltare a piè pari il turno preliminare dei play off, che per i Passerotti vorrebbe dire non giocare la domenica di Pasqua.

Operazione non facilissima visto che i gialloblù saranno di scena al PalaGrassato di Motta di Livenza, dove i Leoni locali vorranno mantenere il loro invidiabile ruolino di marcia che li vede imbattuti da 14 turni e ormai sicuri del primo posto in graduatoria. La Tinet attraverserà i pochi chilometri che separano le due cittadine con fieri propositi, cercando di guardare i numeri che le risultano più favorevoli ovvero il 3-2 conquistato all’andata e i precedenti positivi che parlano di sette vittorie gialloblù in dieci scontri diretti tra Serie B e Serie A

“La settimana mi fa ben sperare – arringa i suoi coach Boninfante – a parte qualche problema per motivi lavorativi sono contento di come ci siamo allenati e mi piace sottolineare come questi ragazzi, nonostante il periodo con qualche sconfitta di troppo, non abbiano mai mollato sia a livello di motivazioni che di impegno. Tanti di loro lavorano, ma quando vengono in palestra dedicano alla pallavolo ogni goccia di energia per permettere a tutti di togliersi delle soddisfazioni. C’è anche qualcuno in condizioni fisiche non perfette che comunque stringe i denti e non lo fa pesare e anzi raddoppia gli sforzi. Il lavoro quotidiano è di qualità e anche se ogni tanto in partita qualche aspetto ci frena, sono sicuro che a breve si farà vedere anche sul taraflex”

C’è qualche rimpianto per una piccola involuzione vista sabato rispetto alla gara con Portomaggiore?

“Sono rimasto male perchè abbiamo alzato nettamente il nostro livello di ricezione e battuta, ma ci è mancato l’attacco. Macerata ha fatto una partita ordinata e ha portato a casa il risultato grazie anche alla nostra poca efficienza in questo fondamentale. Per questa ragione ci abbiamo lavorato molto intensamente in settimana”

E ora il sentitissimo derby con un Motta carico dai risultati utili consecutivi e l’esigenza di fare punti per mantenere il sesto posto…

“Della rivalità ne ho sempre sentito parlare. Purtroppo quest’anno l’assenza di pubblico si fa sentire e fa perdere un po’ il carattere emozionale che inevitabilmente gare come questa si portano dietro. Più che sentire la tensione da derby proviamo quella sensazione data, almeno da parte nostra, per l’importanza dei punti in palio. “

Quale può essere il fattore per ottenere un risultato positivo coi biancoverdi?

“Se noi facciamo una partita attenta partendo dai fondamentali di battuta e ricezione credo che possiamo giocarcela. In caso contrario loro in questo momento hanno un livello di gioco che ci vede sfavoriti. A parte i campanilismi noi dovremo far di tutto per portare a casa punti. I ragazzi devono e vogliono dimostrare in campo di aver fatto un salto di qualità tecnico che io in settimana ad ogni allenamento vedo chiaramente. Io credo che mantenere il sesto posto sia quello che la squadra si merita. Se arriverà una sconfitta e perderemo qualche posizione vuol dire che al momento quello ci meritiamo. Motta in tutto il girone di ritorno ha fatto vedere un bel gioco e di meritarsi il primo posto in classifica. Ora starà a noi sfidare la capolista”

Come si preparano i play off, visto che si gioca ogni tre giorni senza grosse pause?

Sotto alcuni aspetti ci sono squadre che migliorano giocando tanto e quindi anche se capitasse di fare il turno preliminare non sarebbe un dramma. E’ anche una questione di motivazioni e di piacere di sfidare gli avversari. Noi cercheremo di lavorare giorno per giorno. Dovremo essere bravi e pronti a tutto. Arrivando sesti avremo due settimane di lavoro. Se così non dovesse essere cercheremo di migliorare anche giocando. Non dobbiamo avere scuse e, indipendentemente dal percorso che dovremo affrontare, si tratta solo di continuare a lavorare con qualità”

L’appuntamento è per le ore 18.00 di domenica 28 Marzo al PalaGrassato di Motta di Livenza. I tifosi potranno seguire lo streaming proposto dal canale Legavolley.tv. Ad arbitrare il match sono chiamati Matteo Selmi di Modena e Sergio Jacobacci di Venezia