Volley A3 – Non va oltre il 3-1 il match tra ViViBanca Torino e Volley Team Club, anche se i sandonatesi avrebbero meritato molto di più

Per la quart’ultima di campionato Volley A3 Credem Banca maschile, il risultato sul campo tra ViViBanca Torino e Volley Team Club San Donà non ha reso adeguato onore alla prestazione dei sandonatesi, che al “Le Cupole” lasciano 3 punti ai padroni di casa nonostante i biancoblu avessero meritato ben di più.

Sul taraflex torinese coach Bertocco schiera il sestetto con la diagonale palleggiatore-opposto affidata a Busato e De Santis, centrali la coppia Zonta ed Esposito e sulla linea d’attacco Bomben – Dietre. Bassanello il libero ad alternarsi con Santi.

Primo set per buona parte giocato sul filo tra le due squadre, che si affrontano senza rischiare troppo. Fino al 10-10, infatti, il risultato si mantiene in perfetto equilibrio, poi il Volley Team mette la freccia per il primo break che porta gli ospiti 10-13. Subito i padroni di casa chiamano il time out per spezzare il ritmo e la mossa subisce l’effetto voluto. Torino ricuce lo strappo prima, riportandosi subito sul 13 pari, e a seguire infila il contro break, che dal 15-15 li porta al 19-15 costringendo anche coach Bertocco a fermare il tempo.
Questa volta però non fa seguito la risposta voluta e Torino continua a macinare punti, con i sandonatesi però che non concedono troppo terreno. Il parziale si trascina al 24-20 con la prima set ball a disposizione di ViViBanca annullata dal muro sandonatese. Il punto finale è solo rimandato, perché subito dopo il muro di Gerbinio chiude il primo set 25-20.

Il Volley Team San Donà cerca di far sentire la sua risposta che nel secondo set arriva decisa. Esordio di secondo parziale sulla scia del primo, ma trascinato da un super Cherin (3 ace di fila per lui) che nel primo set aveva preso il posto di De Santis.
Il parziale si gioca nuovamente con le squadre a lungo appaiate, ma i primi ad arrivare al set point sono proprio gli ospiti sandonatesi. Sul 22-24 i biancoblu si vedono fermare il tempo dal time out di Torino. La decisione di coach Simeon è quella che basta a togliere la giusta concentrazione ai sandonatesi, che si vedono annullare la possibilità di chiudere subito il set. Sul 24 pari è ancora Cherin a trascinare avanti i suoi, e ancora lui a chiudere i giochi del parziale con un pallonetto sopra il muro avversario: 24-26.

Con il match in perfetta parità si va quindi al terzo set, dove il Volley Team non riesce però a far valere una prestazione altrettanto positiva come nel precedente. Dopo i primi punti, infatti, sono i torinesi a prendere le redini del parziale, che mantengono saldamente fino al 14 pari e a poco serve il quarto ace di Cherin. Segue una timida reazione degli ospiti che approfittando di qualche errore avversario di troppo tentano il sorpasso sul 14-15. Ma è questione di pochi istanti, perché il controsorpasso è presto fatto e questa volta Gerbino trascina ViViBanca Torino al finale di 25-20. Per lui anche un ace a coronare la buona prestazione.

Tutto da rifare dunque per il Volley Team San Donà, che arriva al quarto set combattivo e determinato, ma concedendo comunque troppo spazio agli avversari sulla prima parte del parziale. Sul 12-8 a favore dei locali coach Bertocco intuisce il leggero calo dell’attacco torinese e ferma il tempo per rimettere ordine nel sestetto. L’intuizione è giusta e San Donà ricuce il distacco riuscendo a portarsi sotto. A metà set la situazione è ancora di completa parità: 16-16.
Seconda parte di parziale al cardiopalma, con i sandonatesi che intuiscono la possibilità di andare a prendersi il parziale e danno il tutto per tutto. Bomben sale in cattedra firmando il sorpasso del 18-19, ma fa subito seguito il controsorpasso casalingo con Gerbino a murare l’attacco sandonatese. Nessuna delle due formazioni risparmia colpi e sul 21-21 il primo arbitro fischia l’invasione del muro torinese. Non è convinto coach Simeon che chiama il check, ma la decisione arbitrale è confermata e i sandonatesi sono nuovamente avanti. Il finale si decide però ai punti con il primo vantaggio tutto sandonatese 24-25. Il Volley Team manca della giusta cattiveria per chiudere e sul 25-26 e Simeon ferma il tempo. Al rientro Torino prende coraggio e le redini del finale, portandosi avanti 27-26. Rossano Bertocco chiama un nuovo time out sul primo match ball a disposizione di Torino, che però va a chiudere subito al nuovo turno di battuta con il muro punto di Paolo Mazzone che chiude definitivamente i conti 28-26.

Il Tabellino:
VIVIBANCA TORINO  3
VOLLEY TEAM SAN DONÀ  1
(25-20, 24-26, 25-20, 28-26)

VIVIBANCA TORINO: Mattia, Martina, Filippi 7, Romagnano, Genovesio 8, Oberto, Richeri, Mazzone 11, Valente, Gerbino 12, Gasparini 26, Piasso, Maletto 7. Allenatori: Simeon – Mollo.

VOLLEY TEAM SAN DONÀ: Palmisano, Bomben 22, Cherin 17, Busato 2, Zonta 2, Mignano 1, Dietre 7, Esposito 3, De Santis 7, Bassanello, Scita, Santi. N.e. Lorenzon. Allenatori: Bertocco – Febo.

Arbitri: Guarneri di Messina e Brunelli di Bologna.

Note: durata set 24’, 30’, 26’, 35’ per totali 115’ di gioco. Torino: errori battuta 19, ace 3, ricezione positiva 47% (perfetta 32%), attacco 50%, muri 12. San Donà: errori battuta 16, ace 6, ricezione positiva 38% (perfetta 18%), attacco 41%, muri 7.

___
Ufficio Stampa Volley Team Club San Donà
Cristiano Pellizzaro