Facciamo il punto con Alberto Oliva

Giusto il tempo di ricaricare le pile e la Geetit Pallavolo Bologna è pronta a scendere in campo Giovedì 8 Novembre. 

Dopo le due sfide esterne, i felsinei tornano a riabbracciare il pubblico di casa nella sfida contro la TMB Monselice, fanalino di coda della classifica generale. 

Alberto Oliva, schiacciatore che veste per la prima volta la maglia della massima categoria della città natale, ci parla dell’incontro e della sua esperienza in rossoblu. 

Giovedì si torna tra le mura amiche per sfidare Monselice, qual è l’obbiettivo del match? e come lo affrontate? 

“L’obbiettivo del match è sicuramente quello  di portare a casa 3 punti. Non dobbiamo però sottovalutare l’avversario perché, come abbiamo già sottolineato, ogni partita prescinde dal posizionamento in classifica nostro e dei nostri avversari. Ogni sfida va affrontata con il massimo dell’impegno. Dobbiamo dunque avere quella fermezza mentale che ci permette di scendere in campo con la stessa grinta delle ultime partite.”

Guardandoti alle spalle quali pensi siano i principali passi in avanti che avete fatto come gruppo e quali invece i tuoi a livello personale?

“Il gruppo ha fatto grandi passi avanti. Durante la preparazione, nelle amichevoli pre-campionato, abbiamo fatto fatica a centrare la vittoria ma ci è servito per assestarci. Successivamente abbiamo avuto un inizio di campionato negativo nelle gare esterne, anche in questo caso,nel corso della regular season, abbiamo aggiustato il tiro. Il ritmo dell’allenamento è alto e di conseguenza anche io sono cresciuto con il crescere del gruppo squadra.”

– sei al tuo primo anno agli alti livelli, che aspettative avevi rispetto al campionato? Quali si sono confermate e quali invece smentite?

“Il campionato ha rispettato tutte le mie aspettative. È competitivo come avevo pronosticato motivo per cui anche nella partita con Monselice serve il nostro miglior gioco.”

Glenda Cancian, ufficio stampa Pallavolo Bologna