Visentin vuole in regalo il vero Bassano

“Certo, sarebbe bello ricevere come regalo una bella vittoria scaccia crisi…in realtà nessuno ci regalerà niente e dobbiamo essere noi a ritrovare la nostra continuità di gioco. Dopodiché torneranno anche i risultati”. Parola di Marco Visentin, la mente del Fiorese Spa Bassano. Il giovane palleggiatore trevigiano, nel giorno del suo 24° compleanno, si fa sentire cercando di dare la sua personale spiegazione del delicato momento dei giallorossi: “Probabilmente negli ultimi tempi, complici i risultati che faticano ad arrivare, abbiamo perso un po’ di fiducia in noi stessi: ne consegue che non siamo più riusciti ad esprimerci ai nostri livelli e così, oltre ai risultati, è venuto meno anche il gioco. Non c’è qualcosa in particolare, non esiste” il problema”. Ci sono però una serie di fattori che concorrono a creare questa situazione, non da ultimo il normale calo fisiologico che ogni squadra può avere nel corso di un campionato. Non bastasse, si sono aggiunte le precarie condizioni fisiche e gli infortuni di alcuni di noi, che bene o male destabilizzano gli equilibri della squadra, a partire dagli allenamenti. Va detto poi che non è proprio il massimo in un momento del genere incontrare le due squadre più forti del campionato, nel senso che magari affrontare squadre più abbordabili ci aiuterebbe a venir fuori più velocemente da questa fase. Noi sappiamo che non è impossibile vincere, anzi, siamo tutti convinti (basti guardare l’andata) di avere tutte le carte in regola per mettere in crisi squadre temibili come Crema: credo ci sia bisogno di una scossa che potrebbe venire da una vittoria o quanto meno da una prestazione davvero convincente. La via per uscire da questo momento sta tutta nella testa: superato questo scoglio, torneremo ad essere noi stessi. Noi comunque andiamo a Crema decisi a far di tutto per vendere cara la pelle. Dopo la partita contro la Premier tutte le partite, tra cui alcuni scontri diretti, saranno decisive per entrare nei play off: ultimamente ci siamo complicati la vita, ma il nostro obiettivo resta quello e da qui alla fine faremo di tutto per centrarlo. Non esiste che si rinunci e si butti tutto quanto di buono abbiamo fatto sinora. Ai tifosi prometto che daremo il massimo per riconquistarli, perchè se lo meritano e ultimamente non hanno visto proprio un gran spettacolo”.
La squadra dopo la seduta di allenamento di oggi pomeriggio, effettuerà una seduta di rifinitura nella giornata di domani, mentre la partenza alla volta di Crema, per una trasferta finalmente vicina, è prevista per le 13.00 di domenica. Tra a A2 e B1 Bassano non ha mai vinto a Crema e, prima della partita d’andata, Crema non aveva mai vinto a Bassano: con lo spettacolare 2-3 dello scorso novembre i lombardi hanno infranto il tabù che li voleva sempre sconfitti ai piedi del Grappa. Il Fiorese tenterà domenica, partendo con tutti gli sfavori del pronostico, di ricambiare il favore ai lombardi secondi in classifica.
Per quanto riguarda l’infortunio di Dalla Libera, gli esami effettuati dal giocatore in settimana hanno escluso la peggiore delle ipotesi, ovvero l’eventualità che si tratti di una microfattura. Un po’ di mistero intorno al piede del capitano giallorosso rimane, anche se sembra sempre più probabile che la causa del dolore sia una semplice quanto ostinata infiammazione. Appare comunque improbabile che contro la Premier Hotels Crema mister Boldo possa schierare Dalla Libera, che peraltro è l’ex di turno della partita.

(nelle foto: Marco Visentin e Alberto Boldo durante un time out)

Ufficio Stampa
Fiorese Spa Bassano
press@volleybassano.it
Mauro Sabino
Francesca Mengotti