due punti per il rilancio

L’equilibrio, i punti ed il sorriso sono tornati. Nel quarto e quinto set della sfida ad Ortona Atripalda sfodera la voglia di non arrendersi alle difficoltà e riassapora la gioia del successo.
Mister Totire si affida inizialmente al sestetto base: in regia il capitano Scappaticcio, Cazzaniga opposto, Libraro e De Paola le bande, Candellaro e Di Marco i centrali, Cortina il libero. Rispondono i padroni di casa con Lanci in regia opposto a Cetrullo, l’americano Maugututia e Lipparini martelli, Simoni e Guidone a centro, libero Zito.
Brutto il primo set dei biancoverdi. Una marea di errori in battuta e in attacco mette subito Atripalda ko (8-3); al rientro dal time out la prima reazione della serata riporta sotto gli irpini 13 a 10; ma si sommano nuovi errori, Cetrullo ne approfitta (16-10) e Ortona chiude in scioltezza il set: 25 a 18.
Di marca biancoverde il secondo parziale in cui brilla, dopo l’infortunio, un super De Paola. Il martello di Gaeta è tra i protagonisti assoluti, chirurgico in attacco anche quando i palloni sono “scomodi”. Da segnalare dopo i primi punti la sostituzione dell’opposto: Mrdak prenderà il posto fino a fine partita di Cazzaniga non al top. Sidigas molto più concentrata, brava a sfruttare il momento, a portarsi sul 6 a 2 costringendo mister Lanci al primo time out. Al rientro non cambia la situazione, De Paola spinge i suoi fino al 20-13. Improvvisa la replica dei padroni di casa che con il solito Cetrullo tentano la rimonta. Sul 22 – 18 doppio Mrdak per l’allungo decisivo che spiana la strada al pari con parziale di 25 – 20.
Terzo set. Atripalda è ancora troppo sprecona. Candellaro giganteggia a muro, Di Marco è imprendibile in attacco. La Sidigas prima si porta 11 a 8, si fa rimontare e di nuovo avanza 16 a 14. Punto a punto con finale al cardiopalma: sul 23 pari grazie ad un muro di De Paola Atripalda ha un set point, ma Ortona lo annulla e vince ai vantaggi 28-26.
Sotto 2-1 nel momento psicologicamente più delicato dopo un periodo no, è un granitico Cortina a trasmettere grande sicurezza e serenità ai compagni (per il libero 88 percento di ricezione positiva e 69 perfetta). Da segnalare anche l’ingresso di Bassi per Candellaro, Big Jym sigla i primi due punti della stagione dando al gruppo la carica emotiva necessaria a reagire da grande squadra. Nulla di trascendentale sotto rete, piedi a terra e gioco semplice per poter risalire la china. Libraro e De Paola assistiti da capitan Scappaticcio martellano per il 25-17 del 2-2.
Il quinto set è tutto nei primi punti: Ortona allunga di 2, Atirpalda rimonta e piazza il break 4-2, gli abruzzesi restano senza più fiato con il solo Cetrullo che non riesce ad impensierire De Paola (19 punti) e soci. La gioia dura poco. Mercoledì sera si torna di nuovo in campo, una vittoria su Padova consentirebbe di “spaccare” la zona play off in due tronconi e gestire al meglio un finale di stagione che per la Sidigas è appena cominciato.

SIECO SERVICE ORTONA – SIDIGAS ATRIPALDA 2-3
(25-18, 20-25, 26-24, 18-25, 10-15)

Tabellino
SIECO SERVICE ORTONA: Cetrullo 20, Simoni 12, Guidone 8, Lapacciana, Muagututia 12, Sborgia, Di Meo 12, Lanci 1, Lipparini 2, Zito (L), Orsini 1. Non entrati Scìo, Pappadà. All. Lanci.

SIDIGAS ATRIPALDA: Cazzaniga 2, Candellaro 7, Di Marco 13, Cortina (L), Scappaticcio 2, De Paola 18, Izzo, Libraro 13, Cavaccini (L), Mrdak 13, Bassi 2. Non entrati Gabriele, D’angelo. All. Totire.

ARBITRI: Gentile, Piersanti. NOTE – durata set: 23′, 27′, 28′, 21′, 13′; tot: 112′.