Emma Villas Siena a Padova per cercare di centrare la prima vittoria nel campionato di Superlega

E’ il momento della settima giornata del campionato di Superlega. La Emma Villas Siena si è allenata questa mattina ed è poi partita alla volta di Padova dove domani pomeriggio (domenica 11 novembre) dalle ore 18 sfiderà la locale formazione della Kioene. Padova è reduce dalla sconfitta rimediata per 3-0 a Modena (25-23, 25-18 e 31-29 i risultati dei parziali) e ha in questo momento 6 punti in classifica. Siena invece è reduce dalla sconfitta interna nella gara di giovedì contro la Calzedonia Verona al tie break: una gara che ha portato comunque un punto nella classifica della Emma Villas, salita adesso a quota 3.

“Andiamo a Padova con la voglia di fare bene – commenta il centrale della Emma Villas Siena, Vincenzo Spadavecchia –. Dobbiamo lottare con il cuore per cercare di vincere la nostra prima partita in questo campionato di Superlega. Per noi non è un periodo positivo, vogliamo rialzarci. Padova è una bella formazione, giocano bene e non sarà certo una sfida semplice. Nel match contro Verona abbiamo battuto abbastanza bene, abbiamo murato un po’ di più e abbiamo difeso in maniera positiva molti palloni. Però abbiamo sbagliato qualcosa nei momenti cruciali della sfida e siamo stati pure sfortunati in determinate situazioni. Dobbiamo essere più freddi ed incisivi nei frangenti chiave di ogni partita”.

“Ci manca una vittoria che darebbe morale e punti in classifica e sarebbe la conferma di quello che i ragazzi stanno facendo quotidianamente con il lavoro in palestra – dichiara il direttore sportivo del team senese, Fabio Mechini –. Abbiamo rammarico per quello che si è visto nei match contro Vibo Valentia, Sora, Perugia e Verona quando potevamo portare a casa qualcosa in più. Serve maggiore cinismo per conquistare ciò che abbiamo costruito durante una sfida. Sta aumentando il feeling tra i giocatori, spero che a Padova possa invertirsi un po’ la rotta. I nostri pallavolisti hanno la consapevolezza di poter fare bene”.

Padova ha lottato a Modena, pur uscendo sconfitta per 3-0; nella circostanza sono stati 17 i punti messi a segno da Luigi Randazzo, catanese classe 1994, che ha attaccato con il 56% e che è stato anche autore di 3 ace. Positivo anche l’apporto dello statunitense Maurice Armando Torres, alla sua quinta stagione in Superlega e già autore di 85 punti in questo campionato, e del serbo Lazar Cirovic, alla sua seconda stagione a Padova. Il palleggiatore del team di coach Valerio Baldovin è l’esperto Dragan Travica, ex Lube e Modena, classe 1986 (alla sua decima stagione in Superlega). Al centro agiscono Alberto Polo, 23enne di Bassano del Grappa che nonostante la sua giovane età è alla sua quinta annata nel massimo campionato pallavolistico nazionale, e Marco Volpato, vicentino di 28 anni che gioca a Padova dalla stagione 2012-2013. Il libero è l’argentino con nazionalità sportiva spagnola Santiago Danani La Fuente, arrivato quest’anno in Italia.

A Padova arbitreranno la sfida Andrea Pozzato e Dominga Lot.

Per Siena questa sarà la prima di due trasferte consecutive. Mercoledì 14 novembre infatti i biancoblu saranno impegnati a Civitanova Marche contro la Lube.