Geosat Geovertical vince gara 1 , ma Cisano piegato solo al tie break

 Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni, Fortunato (L), Calonico 6, Del Vecchio, Pedron 3 ,Ribezzo,  Kadankov  27, Turano, Sardanelli, Marra 8, Barreto 20, Galabinov 9 . All. Falabella

 Cisano Bergamasco: Milesi 10, Costa 15, Lozzi, Burbello, Baldazzi 28, Brunetti (L), Ruggeri, Piccinini 8, Pozzi(L), Djukic 8, Sbrolla 7 All Zanchi

 Lagonegro  6 muri,  9 ace, 12 errori in battuta, 50% in attacco,  57% (30%) in ricezione

Cisano   5 muri, 2 ace,  16 errori in battuta, 50% in attacco, 50% (28%)in ricezione

            25’, 25’,25’, 24’, 17’

19-25, 25-18, 25-18, 20-25, 15-11

tot  1h  56‘

 3-2

 Vittoria si per la Geosat Geovertical, ma quanta sofferenza. Inizia in sordina la gara dei lagonegresi che cedono il primo set ai bergamaschi. Entrano poi in gara appieno gli uomini di Falabella che vincono secondo e terzo set, ma poi nel quarto risalgono gli ospiti e serve il tie break per decretare la vittoria. Quinto set mai in discussione se non quando il Cisano infila un filotto di 4 punti e accorcia ma poi esplode il pala LAberti per la vittoria di gara 1  dei play off.

 

Mister Falabella sceglie il solito sestetto con Pedron- Kadankov, Galabinov e Barreto schiacciatori, Marra e Calonico al centro,  come  libero si alternano Fortunato e Sardanelli.

Mister Zanchi sceglie la diagonale Sbrolla- Djukic, le bande Costa e Baldazzi, al centro Milesi e Piccinini, libero Brunetti.

 

Primo allungo importante lo trovano gli ospiti (4-8) poi Marra a muro accorcia (6-8) e gli segue a ruota Barreto con una pipe spiazza la difesa avversaria. Sono però sempre gli ospiti a tenere banco con Baldazzi che  viene spesso preferito da Sbrolla. Ancora costretti ad inseguire,  i lagonegresi accorciano con il solito Barreto e mister Zanchi chiama il tempo sul (11-13) con la minima distanza per i bergamaschi. Al rientro è ancora Cisano a dettare legge e dopo un break di 4 punti (12-16) è Falabella a chiamare il tempo. Deve però ancora inseguire la formazione lucana che si scuote sul 15-22 e infila 4 punti consecutivi con Kadankov che  fa la voce grossa (18-22). Ma il finale il margine è troppo alto e consegna il set nelle mani di Cisano.

Secondo set si va punto a punto , poi un ace di Kadankov segna il primo vantaggio Geosat (8-6) ma poi sul 10mo punto Cisano trova il pareggio.  Una serie di servizi out segnano la fase centrale del set ma  dal 17 pari la Geovertical ingrana la marcia e con una palla messa giù dal regista lagoenrgese  Pedron si accende la partita della Geovertical. Un ace di Calonico lascia i bergamaschi a guardare la Geosat che velocemente cancella quanto visto fin a quel momento e si riprende le redini del set. È parità.

Terzo set inizia ancora in parità Marra a muro  e Kadankov con i suoi attacchi conducono i lagonegresi in vantaggio (13-11) che si mantiene nella fase centrale del set e rilancia i lagonegresi. Marra con due ace sbaraglia Cisano (18-13) che ora non può far altro che soccombere alla potenza dei martelli biancorossi. Geovertical mette in campo un break di 5 punti (22-14) mister Zanchi deve cambiare la cabina di regia con Lozzi al posto di Sbrolla, fermo per un leggero infortunio, e nel finale Barreto chiude il set e riporta i suoi in vantaggio.

Quarto set vantaggio solo temporaneo degli ospiti (1-3)poi la Geovertical con un ace di Barreto ribalta il parziale (7-5) ma i bergamaschi trovano il pareggio sul 13mo punto e provano a tenere le due lunghezze . Falabella sceglie di far entrare Del Vecchio al posto di Galabinov sul 16-21 e quando il Cisano prova a prendere nuovamente il largo (19-23) il tecnico lagonegrese chiama il tempo, ma al rientro il set è del Cisano che riporta la gara in parità nel computo dei set.

Nel tie break rientra Galabinov e il set inizia con la Geosat a dettar legge e  con il solito Kadankov a cui fa spalla il muro biancorosso che non lascia passare più gli attacchi dal centro dei bergamaschi. Con Marra al servizio si arriva al cambio campo con un buon margine (8-3) per Pedron e compagni ,che trascinati dal pubblico del Pala Alberti si rendono protagonisti del gioco (12-6). Falabella chiama il tempo quando gli ospiti cercano di recuperare terreno (13-8)ma al rientro sono i bergamaschi a rimontare (13-11) ma poi il match si chiude con il boato di liberazione del Pala Alberti per la vittoria della Geosat Geovertical.

“Potevano chiuderla al quarto, questa è l’unica nota negativa della gara- ma sapevano che i play off sono così si giocano fino all’ultima palla , nessuna vuole uscire. Sappiamo che mentalmente dobbiamo lottare fino alla fine –continua Falabella-abbiamo sbagliato qualcosa dal punto di vista tattico che dobbiamo rivedere, ma penso che possiamo giocare una pallavolo migliore gia mercoledì sera a Cisano”.