Si complica il cammino impavido. La Sieco sconfitta a Castellana Grotte

Illude la Sieco Service che vince il primo set in casa della forte Materdomini Castellana Grotte ma che poi si spegne inesorabilmente non tanto a partire dal secondo parziale quanto dal terzo. Si perché anche se nel secondo set i padroni di casa sono sempre stati avanti, la Sieco ha dato l’impressione di reggere il passo tallonando per gran parte del set gli avversari. Sfortunatamente, la differenza questa volta l’hanno fatta i troppi errori individuali degli ortonesi arrivati tutti sul finale di set e che hanno pesato non poco sul risultato finale. Un pizzico di attenzione e di fortuna in più e sarebbe potuta andare diversamente. La SIECO che rientra in campo per il terzo set, avrebbe dovuto lottare e cercare il riscatto, e invece si presenta passiva così che gli avversari hanno avuto gioco facile. Molte le difficoltà incontrate dalle bande impavide con Marks e Sorrenti di certo non al loro meglio gioco così come molto scarsa è stata la ricezione e la precisione dai nove metri. Anche se tutto è ancora aperto, la salvezza diretta si fa più complicata, dopo questa sconfitta che era decisiva per entrambe le formazioni.

 

PRIMO SET: Padroni di casa che schierano Longo regista e Cazzaniga opposto, Fiore e Bertoli schiacciatori, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero. La SIECO risponde con Andrea Lanci al palleggio e Marks opposto. Ogurčák e Sorrenti schiacciatori. Al centro ci sono Simoni e Menicali mentre il libero sarà Toscani. La prima palla del set è tra le mani dei padroni di casa ma il primo punto è di Sorrenti. Out di pochissimo l’attacco di Sorrenti 2-3. Il pallonetto di Marks mette fuori gioco Longo 3-5. Marks spedisce la palla in rete ed è parità 5-5. Marks mette a segno un muro importante ed evita il sorpasso 6-7. Ancora un muro di Marks 7-9. Pallonetto di Menicali 8-10. Patriarca commette invasione 9-11. Muro, Menicali ferma Bertoli 10-12. Ace per Cazzaniga 12-12. Cazzaniga mette a segno il sorpasso 14-13. Gargiulo al centro mette a segno il terzo punto consecutivo ed ora i padroni di casa sono avanti di due punti 15-13. Brava la SIECO che difende benissimo e riesce a chiudere il punto 15-14. Il primo arbitro giudica buono il palleggio di Sorrenti la SIECO ricostruisce tra le proteste del pubblico locale e trova il pareggio 15-15. Errore di Ogurčák al servizio 16-16. Errore grossolano di Marks che non approfitta di una ricostruzione ed è 17-17. Invasione di Menicali 19-18. Out il servizio di Fiscon 20-19. Murato Marks da Bertoli 22-20. Out il servizio di Cazzaniga 22-21. Ogurčák con un pallonetto compie il sorpasso 22-23. Simoni mura Cazzaniga 22-24. Out il servizio di Lanci 23-24. Marks con una potente schiacciata mette fine al primo parziale. 23-25.

 

SECONDO SET. Che riparte senza variazioni in campo, ma in tribuna si scaldano gli animi tanto che l’arbitro vuole parlare con i due capitani prima di riprendere le ostilità. Il primo punto del set è dei padroni di casa 1-0.  Out il servizio di Fiore 2-2. Patriarca ferma Marks con un muro 3-2. Poi Sorrenti spara fuori 4-2. Bertoli tira giù una buona diagonale e Castellana scappa via 5-2. Ace fortunoso di Patriarca 6-2. Marks la tira forte ma gli avversari sono sempre avanti 7-4. Muro di Marks e la SIECO si fa sotto 8-7. Ingenuo Longo che abbocca alla finta di Sorrenti 9-9. Ed è Marks che mette a segno il sorpasso impavido 10-11. Errore dai nove metri per Simoni 11-11. Patriarca mura Sorrenti 12-11. Bertoli tiene avanti i suoi 13-12. Errore di Marks 14-12. Ancora out Marks 15-12. Errore di Patriarca 16-13. Out il servizio di Cazzaniga 17-14. Ogurčák ferma Cazzaniga 18-16. A segno Cazzaniga 21-18. Out il servizio di Marks 22-19. Fiscon tira forte ed è free-ball capitalizzata dalla SIECO 22-21. Fuori il servizio di Fiscon 23-21. Attacco di Cazzaniga e la Materdomini è ad un passo dalla vittoria del set 24-21. È di Marks l’ultimo fatale errore ed i padroni di casa conquistano il pareggio 1-1.

 

Si riparte per il TERZO SET ed è subito doppio ACE per Cazzaniga 2-0. Errore al servizio per Simoni 3-1. Fischiata una doppia ad Ogurčák 4-1. Fermato Marks 5-1. Errore di Sorrenti che appoggia sul nastro 7-1. Out il servizio di Bertoli 8-2. Errore anche di Gargiulo 9-3. Marks segna il 10-4. Cazzaniga è inarrestabile 11-5. Ace di Patriarca 12-6. Invasione di Dolfo 14-7. Errore per Bertoli 14-9. Dolfo mette a segno il punto del 15-10. Out il servizio di Dolfo 18-11. Ogurčák 18-13. Out anche il servizio nel neo-entrato Sitti 20-14. Marks fermato da Cazzaniga 22-14. Rosso ad Ogurčák per proteste 24-14 e poi Gargiulo ferma ancora Marks 25-14.

 

QUARTO SET con la palla tra le mani della SIECO. Malinteso tra Menicali ed Ogurčák 2-1. Inutile la prodigiosa difesa di Andrea Lanci Gargiulo intercetta la palla di ritorno 3-2. Out il servizio di Ogurčák 4-3. Out il servizio di Fiore 5-4. Out l’attacco di Marks 7-5. Arriva l’ace di Fiscon 7-7. Ace di Cazzaniga 9-7. Non riesce Ogurčák a tenere la palla in campo 10-8. Out la pipe di Bertoli 11-9. Longo ferma Sorrenti 14-10. Doppio Ace di Fiore 16-12. Errore di Marks 17-12. Ancora fuori l’attacco di Marks 18-12. Sorrenti fermato da Patriarca 19-12. Dopo sei turni di bordate dai nove metri Fiore sbaglia il servizio 19-13. Dolfo segna il punto del 21-14. Dolfo mette out una float 22-14. Ogurčák tocca la palla a muro e il punto va a Cazzaniga 23-15. Ancora invasione di Ogurčák 24-15. La gara si conclude con un Time-Out chiamato sul 24-16 dallo sportivo Mister Castellano e poi dall’errore al servizio di Andrea Lanci.

 

Michele Simoni: «Siamo partiti bene, era proprio il gioco che volevamo fare. Dopo un paio di Aces presi, però, ci siamo spenti abbiamo perso di lucidità cominciando a forzare troppo i colpi o cercando soluzioni complicate. Loro hanno preso coraggio e tutto ha cominciato a girargli bene. Perfetti in attacco, tanti aces messi a segno e muri invalicabili.  Sono molto dispiaciuto, ma dobbiamo andare avanti e cercare di salvare in qualsiasi modo questa nostra serie A2»

 

Mattia Sorrenti: «È un peccato perché dopo un avvio incoraggiante non siamo riusciti più a tenergli testa. Dobbiamo tornare in campo con un atteggiamento differente, dobbiamo essere più compatti. Ci vogliono grinta e voglia di vincere.»

 

SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA: De Waard n.e., Simoni 3, Pesare (L), Berardi n.e., Dolfo 2, Toscani (L), Sitti, Sorrenti 6, Lanci A. 1, Marks 21, Fiscon 1, Ogurčák 10, Menicali 4. Allenatore: Lanci N.

 

Materdomini.it Castellana Grotte: Fiore 7, Campana, Longo 1, Gargiulo 8, Floris, Di Carlo (L), Patriarca 13, Bertoli 9, Primavera, Cazzaniga 20, Battista (L), Mazzon. Allenatore: Castellano

 

Materdomini Castellana Grotte – Sieco Service Impavida Ortona 3-1 (23/25 – 21/25 – 14/25 – 17/25)

Durata Set: I (29’), II (29’), III (21’), IV (24’)

Durata Totale: 1h 43’

Aces: Castellana Grotte 8 – Ortona

Errori Al Servizio: Castellana Grotte 22 – Ortona 19
Muri Punto: Castellana Grotte 9 – Ortona 8
Arbitri dell’Incontro: Rosario Vecchioni di Salerno e Danilo De Sensi di Lamezia terme.