La Gestioni&Soluzioni Sabaudia non vince il derby contro la Roma Volley

Foto di Enrico Paoletti


Sabaudia, domenica 5 gennaio 2020 –
La Gestioni&SoluzioniSabaudia Pallavolo non centra l’ambizioso obiettivo di questa settimana: vincere il derby contro la Roma Volley. Infatti la squadra romana si impone sui pontini con un netto 0-3, dando un serio scossone alla fiducia nei propri mezzi che il Sabaudia stava lentamente costruendo. Tuttavia la formazione della cittadina laziale ha dimostrato di poter competere contro gli avversari, in particolare nel terzo set dove ha dominato in larga parte. Si tratta di un segnale di non poco conto se si considera che sono ancora molte le partite che il Sabaudia dovrà disputare in questo proseguo di campionato, l’unico problema sta nel dare continuità al gioco, a tratti brillante, della squadra. Nell’attesa delle nuove sfide che verranno la dirigenza rinnova la propria fiducia allo staff tecnico e ai giocatori, confidando che con un pizzico di costanza in più i risultati non tarderanno ad arrivare.

La partitaNel primo set la Roma Volley parte in vantaggio, approfittando della grande dimestichezza che ha nei confronti dei giocatori del Sabaudia. La squadra pontina non si da però per vinta e riesce al diciottesimo punto ad agguantare l’avversaria, ma quest’ultima con piglio deciso riprende la situazione in mano e si porta a distanza di sicurezza, per poi chiudere 20-25 a suo favore. Nel secondo set le due squadre giocano punto su punto ma anche questa volta la Roma, in corrispondenza dell’11-12,  prende le distanze dall’avversaria. Al 16-19 entra al posto di Cesare Gradi l’opposto Alessio Ristani; successivamente il coach Sandro Passaro predispone un altro cambio, facendo entrare lo schiacciatore Gianluca Bisci al posto di Stoyanov. Gli ingressi dalla panchina del Sabaudia però non cambiano la situazione e anche questo set viene vinto dalla Roma Volley, con il parziale di 18-25. Nel terzo set il Sabaudia sembra aver finalmente preso le misure dell’avversario e parte in netto vantaggio. In corrispondenza dell’8-5 Mister Passaro ordina un nuovo cambio, facendo entrare il centrale Enrico Pilotto al posto di Nicolò Katalan. Nonostante il Sabaudia domini in larga parte del set, al sedicesimo punto la Roma Volley riesce nell’impresa di raggiungere i pontini per poi superarli. Al 16-18 ritorna nel campo del Sabaudia Cesare Gradi, seguito da Gianluca Bisci, che sostituisce Alessandro Graziani. Il cambio di strategia del coach Passaro però non sortisce i suoi effetti e la Roma conclude il set con il parziale di 20-25, aggiudicandosi la vittoria della partita.

Il commento Al termine del match è giunto puntuale il commento dell’allenatore Sandro Passaro, che ha dichiarato: “ Bisogna dare merito alla Roma di aver condotto una partita concreta, in tutti i fondamentali. Si tratta di una squadra solida e sapevamo che per potercela giocare sarebbe servita una grande prestazione da parte nostra, che purtroppo stasera non c’è stata. Adesso guardiamo avanti e pensiamo alla trasferta di Corigliano.”

I protagonistiI giocatori a referto della Gestioni&SoluzioniSabaudia erano: Mastracci (n.e.), Katalan ( 2 punti), Ristani (4 punti), Bisic, Gradi ( 8 punti), Pilotto (3 punti), Graziani (11 punti), Stoyanov (5 punti) Garofolo (2 punti), Schettino, Fortunato (L), Gallo (n.e.)

Gli avversariI giocatori a referto della Roma Volley Club erano: Calarco (n.e.), De Vito (n.e.), Cicchinelli (n.e.), Zappoli Guarienti (10 punti), Sperotto (3 punti), Antonucci (9 punti), Rossi (14 punti), Consalvo (n.e.), Zaccari (n.e.), Rizzi, Loreto (n.e.), Borraccino (9 punti), Stirpe (n.e.), Mandolini (10 punti).