Peimar Volley perde nello sprint finale con New Mater

PEIMAR CALCI – BCC CASTELLANA GROTTE 2-3 (19-25, 25-17, 14-25, 25-20, 13-15)

PEIMAR CALCI: Lecat 14, Coscione 4, Argenta 29, Zanettin 1, Ciulli, Barone 4, Mosca 9, Nicotra 7, Tosi (L), Razzetto 2 n.e. De Muro (L), Sideri. All. Gulinelli 2^ All. Grassini
BCC CASTELLANA GROTTE: Fabroni 2, Cubito, Vedovotto 23, Morelli 14, De Togni 8, De Pandis (L), Moreira 22, Presta 7, Quartarone n.e. Del Vecchio, De Santis (L), Cascio, Imbesi, Agrusti All. Mastrangelo 2^ All. Barbone

Arbitri: Alessandro Noce, Gianfranco Piperata

Durata set: 25’, 23’, 22’, 28’, 17’ tot. 1h 55’

PEIMAR CALCI: battute vincenti 2, battute sbagliate 15, muri 9
BCC CASTELLANA GROTTE: battute vincenti 3, battute sbagliate 16, muri 13

Settimo tie-break stagionale per la Peimar Calci e per la seconda volta di fila il quinto set porta una sconfitta di misura, questa volta con la BCC Castellana, al termine di una gara giocata a porte chiuse per l’emergenza sanitaria in corso. Peimar ancora senza Fedrizzi, indisponibile e con Nicotra in starting six, assieme ai titolari Coscione, Argenta, Lecat, Barone, Mosca e Tosi. Castellana con i titolarissimi: Fabroni-Morelli, Djalma Moreira e Vedovotto, De Togni e Presta, più il rientrante De Pandis a guidare la seconda linea.
Partita equilibrata, con i primi quattro set vinti nettamente prima dall’una e poi dall’altra squadra. Tra i locali convincente e prolifica prestazione di Andrea Argenta (29 pt. per lui); per gli ospiti sugli scudi i due posti quattro, Moreira (22 pt) e Vedovotto (24 pt), con capitan De Togni miglior “blocker” del match (5 punti per lui nel fondamentale, 13 i muri-punto totali per la BCC).
Al tie-break tanti errori, una situazione di equilibrio difficile da scalfire (13-13) e a fare la differenza un bel cambio-palla ospite seguito da un’azione rocambolesca in cui la Peimar ha avuto per ben due volte la palla del pareggio, senza troppa fortuna: un pallone attaccato sul nastro da Castellana e poi “svenuto” nella metà campo calcesana ha sancito la fine delle ostilità, confermando un periodo non troppo fortunato per la squadra di coach Flavio Gulinelli, comunque capace di sfiorare la vittoria in rimonta dal 2-1 per gli ospiti.

La cronaca. Nella prima frazione, tanti errori per la Peimar dalla linea dei nove metri, ben sei. La formazione ospite prende un break significativo a metà parziale e pur tra alterne fortune non lo molla più, con il brasiliano Djalma Moreira a fare il bello e il cattivo tempo (7 pt. individuali).

Nel secondo set la squadra di Gulinelli si scuote. Coscione si affida ad Argenta e Lecat, sfruttando la vena realizzativa di entrambi, mentre Castellana cala in ricezione e Peimar sotto rete ne approfitta (4 i muri-punto nel parziale). Sul 21-12 i padroni di casa vanno via sul velluto e riaprono il match.

La terza frazione rovescia ancora una volta i pronostici e questa volta è la BCC Castellana ad annichilire il sestetto di casa. Ai ragazzi di coach Mastrangelo riesce tutto: 7 muri punto, 75% positività in ricezione, Vedovotto e Morelli che iniziano a mettere giù palloni affiancando il redivivo Moreira (in pausa nel secondo set). La Peimar accusa il colpo, incassa un parziale durissimo (8-16) e non riesce più a rientrare, nonostante i due time-out e il doppio cambio Ciulli-Zanettin. Gli ospiti chiudono 14-25.

In svantaggio per due set a uno, contro una grande squadra, la Peimar trova ancora una volta la forza di reagire, superando i numeri dei pugliesi con un grande Argenta (10 pt), una linea di ricezione mostruosa (Tosi 100%, Lecat 88%, Nicotra 83%), e il positivo ingresso di Razzetto (per lui subito un muro) a impreziosire la bella prova di squadra, al cospetto di una Castellana in difficoltà nel side-out su alcune rotazioni e piuttosto fallosa dai nove metri (4 errori, 0 aces).

Si arriva dunque al tie-break ed è il set con le distanza minime: si gira 7-8 per Castellana, Peimar la ribalta (10-9) ma un paio di azioni sfortunate regalano un break pericoloso alla BCC e coach Gulinelli è costretto a chiamare due time-out consecutivi. Sul punteggio di 11-13 un tocco malizioso di Coscione e un errore diretto ospite consentono alla Peimar di pareggiare, poi, come già descritto, un attacco di Vedovotto e un pallone rocambolesco di Morelli consentono a Castellana di festeggiare i due punti e il terzo posto in solitaria. Ancora in quinta posizione la Peimar.

Ufficio Stampa Peimar Volley