Verso Vigilar-Prata. Lo studio del match

76° CAMPIONATO SERIE A3 CREDEM BANCA – 7^ GIORNATA ANDATA GIRONE BIANCO

VIGILAR FANO – TINET PRATA DI PORDENONE

 

L’avversario: Tinet Prata di Pordenone

La Tinet Prata di Pordenone partecipa al suo terzo campionato consecutivo in Serie A con tanto entusiasmo e una buona dose di ambizione. Nella scorsa stagione, i passerotti gialloblù sono stati stoppati mentre veleggiavano verso i play off e quest’anno vorrebbero riprovare l’impresa. Nuovo il condottiero, Mattia, che prende il posto di Cuttini approdato a Padova in SuperLega. Restano gli storici Deltchev e Calderan oltre al bomber Baldazzi e si salutano un paio di eccellenti ritorni come quello di Bortolozzo, che calcherà nuovamente il parquet del PalaPrata dopo l’esperienza in SuperLega a Ravenna e quello del libero Pinarello, che aveva già diretto la seconda linea pratese qualche stagione fa. Importante rinnovo in posto 4 con gli acquisti di giocatori di sicuro affidamento come Dolfo, Bellini e Bruno. Al centro freschezza e fisicità con l’approdo di Katalan e Dal Col. A completare la rosa un manipolo di giovani prodotti dal florido vivaio gialloblù: De Giovanni (palleggiatore), Vivan (libero), Meneghel (centrale), Paludet e Gambella (schiacciatori).

 

I precedenti

Un solo precedente in Serie A3 tra Fano e Prata di Pordenone, per quanto riguarda le gare disputate nelle Marche:

Serie A3 2019/2020 – 6a ritorno: Gibam Fano – Tinet Gori Prata: 1-3 (25-20, 22-25, 19-25, 16-25)

La gara di ritorno, giocata a Prata, fu vinta da Fano con il punteggio di 2-3.

 

Così nel turno precedente

HRK MOTTA DI LIVENZA – VIGILAR FANO: 3-0

UNITRENTO – VIGILAR FANO: 0-3

UNITRENTO: Pol, Acuti 6, Magalini 10, Bonatesta 4, Simoni 1, Pizzini, Lambrini (L1), Cavasin 2, Bristot 4, Coser, Bonizzato 3, Depalma 1, Dell’Osso 1. N.e: Marino (L2). All. Conci-Albergati

VIGILAR FANO: Bartolucci 4, Lucconi 13, Tallone 7, Ferraro 3, Cecato 2, Ruiz 14, Cesarini (L1), Ferro, Silvestrelli, Durazzi 5. N.e.: Ulisse, Roberti, Gori (L2). All: Pascucci-Roscini

Parziali: 17-25 (22’), 23-25 (28’), 20-25 (25’)

Arbitri: Usai-Bassan

Note: Trento bs 11, ace 3, muri 6, ricezione 58% (prf 17%), attacco 29%, errori 27. Vigilar bs 15, ace 5, muri 9, ricezione 56% (prf 30%), attacco 44%, errori 28.

 

VIVIBANCA TORINO – TINET PRATA DI PORDENONE: 3-1

VIVIBANCA TORINO: Gerbino 25, Richeri 8, Piasso 6, Filippi 6, Gasparini 15, Mazzone 8, Martina (L1), Matta, Romagnano 4, Genovesio, Maletto. N.e.: Oberto, Valente (L2). All. Simeon-

TINET PRATA DI PORDENONE: Bortolozzo 11, Baldazzi 12, Bruno 9, Katalan 2, Calderan 3, Dolfo 11, Pinarello (L1), Dal Col 5, De Giovanni, Gambella, Deltchev. N.e.: Paludet, Meneghel, Vivan (L2). All. Mattia-Zampis

Parziali: 25-16 (20’), 20-25 (26), 25-22 (30), 25-19 (26)

Arbitri: Brunelli-Pozzi

Note: Torino bs 15, ace 7, muri 12, ricezione 63% (prf 23%), attacco 43%, errori 29. Prata bs 8, ace 4, muri 11, ricezione 43% (prf 14%), attacco 36%, errori 23.

 

Curiosità

-2 punti per Manuele Lucconi al traguardo dei 100 in questa stagione!

-3 punti per Francisco Ruiz al traguardo dei 500 in Regular Season, -24 ai 600 in Serie A e -11 attacchi vincenti ai 500 in Serie A!

-22 punti per Alberto Baldazzi al traguardo dei 1300 in Serie A e -5 aces ai 100 in Serie A.

-19 punti per Manuel Bruno al traguardo dei 1600 in Serie A e -2 attacchi vincenti ai 1000 in Serie A.

-22 punti per Ludovico Dolfo al traguardo dei 2000 in Regular Season.

 

Dichiarazioni

Filippo Bartolucci (centrale Vigilar): “Sappiamo che Prata ha un roster di giocatori esperti e soprattutto al centro può dar fastidio. La Virtus però si sta allenando bene e stiamo spingendo per crescere ancora di più. Mi auguro che Mario Ferraro posso recuperare dal fastidio muscolare patito a Trento, anche se Andrea Durazzi rappresenta una garanzia come dimostrato nell’ultima trasferta. Siamo carichi e pronti a sfruttare al meglio queste due partite casalinghe consecutive”.

 

Matteo Bortolozzo (centrale Tinet Prata di Pordenone): “Inutile nascondere che il periodo generale non è dei migliori. Stiamo lavorando il più possibile per trovare un buon ritmo gara ma con sole quattro partite sulle gambe e un calendario natalizio così intenso l’unica maniera per risollevarci è alzare l’intensità in allenamento, ed è quello che stiamo facendo. Il percorso è lungo ma noi non molliamo e stiamo cercando di preparare al meglio la partita contro Fano con uno spirito positivo, consci delle difficoltà che sicuramente ci saranno, ma anche consapevoli dell’alto livello tecnico della nostra squadra.”