Torino, altro punto d’oro a San Donà

Un altro piccolo passo in avanti per il ViViBanca Torino che, contro il Volley Tram San Donà di Piave, perde la sua decima gara su undici disputate ma mette in cascina un altro punticino utile in questa fase del campionato.
Coach Simeon conferma il sestetto che tanto bene ha fatto in settimana contro la capolista Pineto, con Carlevaris in palleggio e Umek opposto, Richeri e Trojanski in banda, Maletto e Orlando centrali e Valente libero.
San Donà recupera Vaskelis e lo schiera opposto al palleggiatore Bellucci, preferisce tenere fuori Merlo confermando dall’inizio il giovane Cherin in posto 4 con Garofalo, Basso e Bragatto sono i due centrali con Santi libero.

Il ViViBanca Torino vince nettamente il primo set 17-25, trascinata da un super Richeri che sarà poi il migliore dei suoi per tutto l’arco della partita, chiudendo con 28 punti e un incredibile 70% in attacco.
Nel secondo parziale si invertono i ruoli, anche se era stato ancora il ViViBanca a partire meglio. Decisivo è l’ingresso di Merlo per Cherin che alza le percentuali in ricezione e trova una soluzione in più in attacco. I padroni di casa ribaltano l’iniziale vantaggio parellino e con i turni di servizio di Bellucci e Bragatto volano verso il 25-16 finale.
Terzo set che vede ancora i padroni di casa imporsi con un netto 25-19 dopo l’iniziale vantaggio parellino. In casa parella, coach Simeon prova diverse soluzioni per uscire dal momento no e alla fine opta per il cambio di palleggio ad inizio quarto set. La scelta di Gonzi in regia paga, con i torinesi che riacciuffano la parità vincendo 20-25 e trascinano così la sfida al quinto set.
Nel quinto è San Donà a comandare fin dalle prime battute ma proprio nel finale il ViViBanca Torino pareggia i conti. Ai vantaggi però sono i padroni di casa ad avere la meglio, chiudendo 16-14.

“Portiamo a casa un punto e forse oggi dobbiamo essere contenti così – dice a fine gara coach Simeon – perchè abbiamo giocato una partita troppo ad alti e bassi ma più che altro con poco carattere. Siamo stati molli per molto tempo contro una squadra che non ha fatto praticamente niente per due set. Abbiamo vinto il primo molto bene, nel secondo siamo partiti male, molli, senza motivo e l’abbiamo lasciata andare via. Il terzo in fotocopia, poi nel quarto è scattato qualcosa dentro: due sacrifici in più e l’abbiamo vinta. Poi nel quinto due disattenzioni le abbiamo pagate care in una partita equilibrata. L’importante è aver mosso la classifica ma è chiaro che l’atteggiamento debba essere più lineare e tranquillo”.

VOLLEY TEAM SAN DONA’ DI PIAVE-VIVIBANCA TORINO 3-2 (17-25, 25-16, 25-19, 20-25, 16-14)
VOLLEY TEAM SAN DONA’ DI PIAVE: Bellucci 2, Vaskelis 25, Garofalo 15, Cherin 2, Basso 10, Bragatto 7, Santi (L), Merlo 17, Mignano. N.e: Andrei, Tuis, Zonta, Palmisano, Mondin (L). All: Paolo Tofoli.
VIVIBANCA TORINO: Carlevaris 1, Umek 16, Richeri 28, Trojanski 4, Maletto 9, Orlando 4, Valente (L), Corazza 2, Genovesio 2, Gonzi 1, Cian, Fabbri (L). N.e: Brugiafreddo. All: Lorenzo Simeon.
Note: ace 6-6, battute sbagliate 12-14, ricezione 74% (55%)-64% (51%), attacco 51%-51%, muri 17-6, errori 30-25.