Basta tie-break. La Conad vince 0-3 a Cantù

La Pool Libertas Cantù accoglie la Conad Reggio Emilia con il coltello tra i denti, infatti i padroni di casa stanno lottando nella seconda parte della classifica per mantenere viva la possibilità di giocare i play off, Reggio Emilia invece cercherà punti importanti per il miglior posizionamento auspicabile in classifica.

L’incontro termina con la vittoria di Conad Reggio Emilia per 0-3 contro una comunque combattiva Pool Libertas Cantù.

La Pool Libertas Cantù, sospinta dal pubblico di casa parte subito forte portandosi sul 4-2, il muro composto da Zamagni e Held ferma l’attacco di Motzo riavvicinandosi (7-6). Il doppio ace di Held vale il pareggio sul punteggio di 12-12 con successiva richiesta di time out di Cantù; dopo pochi punti Mastrangelo replica il time out sul 17-15 e i suoi ragazzi rispondono subito presente con una parallela di Cantagalli (18-17). Held sembra inarrestabile e segna il sorpasso sui padroni di casa sul punteggio di 20-22, ma la Pool Libertas Cantù non ci sta e risponde riportandosi in pareggio (22-22) mentre Reggio Emilia si trova a chiamare il secondo time out; Cominetti segna la pipe che riporta i reggiani in vantaggio e un ace di Held chiude il primo set sul 22-25.

Un inizio di secondo set che vede le squadre rincorrersi punto a punto (4-4), poi la Conad Volley Tricolore cerca di portarsi in vantaggio e ci riesce grazie agli attacchi di Cominetti e al muro di Cantagalli (7-9), sul punteggio di 11-14 coach Battocchio decide di chiamare time out per richiamare i suoi alla calma. Sesto con un primo tempo segna il sedicesimo punto (13-16), Cantù poi recupera e si porta a meno uno, Zamagni poi gli impedisce di trovare il pareggio guadagnando il 16-18; sul punteggio di 18-20 Cantù chiama nuovamente time out. Dopo un recupero di Conad Volley Tricolore da parte di Held che viene segnato fallo dagli arbitri, lo stesso giocatore risponde con il punto che vale il 21-23, a chiudere il set ci pensa un errore avversario (22-25).

L’ace di Held apre il terzo parziale sull’1-2, poi Cantù si porta sul 7-7 dopo un inizio di set in cui entrambe le formazioni hanno sbagliato qualche servizio; Sesto con il suo punto allunga il vantaggio sui padroni di casa (7-12) e pochi punti dopo viene chiamato time out. Alla ripresa del gioco gli animi in campo si scaldano e Suraci, entrato al posto di Cantagalli a inizio set, trova un ace che vale il 10-17; Cantù prova a reagire e a contrattaccare ma la Conad Reggio Emilia vuole la vittoria, e mantiene il distacco creato anche grazie agli attacchi di Held e Cominetti (12-20). Suraci riesce ad innescare un man out che vale il ventitreesimo punto (13-23), a chiudere il match è un errore avversario al servizio (15-25).

Pool Libertas Cantù – Conad Reggio Emilia

22-25 (27’) 22-25 (28’) 15-25 (24’)

Pool Libertas Cantù:

Copelli 4, Chakravorti 2, Butti L, Motzo 15, Bortolini L, Sette 4, Mazza 7, Hanzic 4, Salvador n.e, Pietroni n.e, Floris n.e, Princi -, Frattini n.e, Trovò L

All. Battocchio Matteo

Ass. Zingoni Alessio

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 7, Catellani -, Held 13, Sesto 7, Cagni L, Scopelliti n.e, Cominetti 9, Mian -, Cantagalli 13, Garnica 1, Morgese L, Suraci 6, Marretta -.

All Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

Note Conad Reggio Emilia: ace 6, service error 14, ricezione 21%, attacco 49%, muri 8

Note Pool Liberas Cantù: ace 1, service error 13, ricezione 35%, attacco 36%, muri 6