Reggio da urlo: vince gara 2 e con il morale alto va a Cuneo

Una gara 2 che si prospetta infuocata, un PalaBursi stracolmo pronto ad accogliere la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo, le formazioni si daranno battaglia in un match che se vinto da Cuneo significherebbe 1-1 nella serie finale al meglio dei 5, mentre in caso contrario la Conad Reggio Emilia si porterebbe sul 2-0.

L’incontro termina con la vittoria della Conad Reggio Emilia per 3-1 contro una comunque combattiva BAM Acqua S. Bernardo Cuneo.

Primo set che parte con la squadra di Cuneo agguerritissima che prova sin da subito a scappare via con un muro di Sighinolfi (1-3), il time out del 2-6 è chiamato da Mastrangelo che vuole sin da subito far sentire la sua fiducia alla squadra; Cantagalli prova la ripartenza con un attacco da posto due che risulta incontenibile per la difesa ospite (5-9). Cuneo sembra non soffrire il fatto di dover giocare fuori casa e così coach Mastrangelo utilizza anche il secondo time out quando Andric, dai nove metri, decide di trovare tre punti consecutivi (5-12); in un set che sembra prendere un’unica direzione Held trova il punto del 9-17 ma questo non basta perché presto gli avversari si trovano con un ampio vantaggio sul punteggio di 14-21. Dopo un muro di Reggio Emilia, la panchina cuneese decide di chiamare il primo time out della partita (15-21), Held impensierisce gli avversari ma questo non basta a fermare la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo che si porta a casa il primo set sul punteggio di (18-25)

Un Cominetti scatenato apre il secondo set con un pallone che gioca con il filo della rete e decide di cadere nel campo avversario (3-1), poi Botto con un ace però ritrova il pareggio del 5-5; il vicecapitano Nicola Sesto stampa un muro negando il passaggio a Cuneo e facendo correre a ripari coach Serniotti con un time out (10-7). La Conad Volley Tricolore con gli attacchi di Zamagni e Cantagalli riesce a mantenere un distacco di tre punti portandosi così sul punteggio di 15-12, successivamente arriva anche l’ace di Sesto che costringe Cuneo al secondo time out del set (20-15). Cominetti si mette a disposizione della squadra e prima con una difesa e poi con un attacco chiude il ventunesimo punto per i reggiani (21-16), Held poco dopo con un muro neutralizza l’attacco di Andric,  che poi replica chiudendo il set sul 25-17.

Il muro a uno di Zamagni apre il terzo set sul punteggio di 3-3, mentre Reggio Emilia sembra sospinta dal pubblico amico, Held e Cominetti schiacciano a terra diversi palloni; ma Cuneo non li lascia scappare (6-6). Poco dopo la Conad Volley Tricolore attua il sorpasso con il binomio del servizio di Garnica e di Held all’attacco, condito con difese straordinarie di Marretta, così sul punteggio di 10-8 coach Serniotti si ritrova costretto al time out tecnico. Held arriva con uno dei suoi soliti ace ad allungare sugli ospiti, portando le formazioni sul 13-9; è una Reggio Emilia che ritrova il suo orgoglio e che fa dimenticare il primo set ai tanti tifosi giunti al PalaBursi di Rubiera da ogni parte della provincia, con la formazione che lavora interamente per un unico obiettivo (16-10). Sesto al servizio da la possibilità ai suoi compagni di fare bene, con Cuneo che nel frattempo è costretta a diversi cambi, lasciando a Cominetti e a Cantagalli la possibilità di trascinare la squadra sul punteggio di 19-12; il muro di Cantagalli non lascia spazio all’attacco della BAM Acqua S. Bernardo Cuneo e conquista ben otto set point, con Sesto che successivamente la chiude sul 25-17.

Un inizio di set contestato su una scelta arbitrale dubbia che però porta al 3-0 reggiano, Cuneo si riprende e recupera sino ad arrivare al punteggio di 6-6 grazie all’ace di Codarin; ma la Conad Reggio Emilia vuole ripartire e non lascia correre nemmeno un punto, con Cantagalli e Held che sembrano indiavolati e chiamano il pubblico reggiano a racconta doppiando gli avversari di Cuneo (12-6) e costringendoli al time out. L’ace di Cantagalli infiamma gli animi dei tifosi presenti e porta le formazioni sul punteggio di 14-6, Zamagni con un primo tempo da man forte ai compagni spegnendo allo stesso tempo gli animi della BAM Acqua S. Bernardo Cuneo (17-9). Cominetti mette il turbo e con un pallonetto inganna il muro avversario sul punteggio di 20-11, un rigore lasciato a capitan Garnica avvicina la fine della partita (23-12), è poi Cantagalli a trovare il 24-12 e Zamagni, con un muro, a chiudere il match (25-14).

Conad Reggio Emilia – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 3-1

18-25 (26’) 25-17 (24’) 25-17 (25’) 25-14 (24’)

Conad Reggio Emilia:

Zamagni 13, Catellani n.e, Held 15, Sesto 5, Cagni -, Scopelliti n.e, Cominetti 11, Mian -, Cantagalli 21, Garnica 2, Morgese L, Suraci -, Marretta L.

All Vincenzo Mastrangelo

Ass. Fabio Fanuli

BAM Acqua S. Bernardo Cuneo

Codarin 5, Filippi -, Tallone 3, Vergnaghi -, Pedron 4, Rainero n.e, Lilli n.e, Botto 13, Bisotto L, Preti 3, Andric 10, Sighinolfi 9

All. Serniotti Roberto

Ass. Casale Marco

Note Conad Reggio Emilia: ace 4, service error 22, ricezione 33%, attacco 51%, muri 17

BAM Acqua S. Bernardo Cuneo: ace 6, service error 13, ricezione 39%, attacco 36%, muri 5

Alessia Prandi