ottima prova contro Vibo

Gioia incassa, metabolizza e reagisce. E contrattacca con tanta grinta da aggiudicarsi la gara interna contro il Vibo Valentia, recuperando lo svantaggio iniziale di due set a zero e sovvertendo completamente le sorti della partita (3-2 il risultato finale).
Profilatosi inizialmente difficile, (per qualche zampata di sfortuna che impediva di aggiudicarsi punti anche meritati), per gli uomini di Pino Lorizio, il match che ha portato due punti nel carniere dei biancorossi ha mostrato un Gioia cresciuto ed in gran spolvero: una vera soddisfazione per tutto il pubblico presente che ha ritrovato i propri beniamini determinati a non arrendersi ed a farsi valere in campo.
L’inizio stentato, che ha visto i padroni di casa rimanere indietro di due parziali, aveva lasciato pensare al peggio, ipotizzando che Rosalba e compagni fossero arrivati in Puglia per far bottino pieno. E probabilmente gli stessi vibonesi avevano dato per scontato il risultato di questa partita, tanto da rimanere spiazzati al cospetto della ripresa del Volley Gioia che, trascinato da un inarrestabile Rafa Pascual, ha annientato tutti i tentativi di gioco degli uomini di Daniele Ricci. Dal terzo set lo spettacolo, (perché di questo si è trattato!), è stato un crescendo di emozioni tessute, dalla buona regia di Petteri Laurila, (entrato al posto di Psarras), che ha guidato le finezze di gioco del ritrovato “matador”, di un sempre tecnicamente perfetto Cosimo Gallotta e di un potentissimo Peter Divis. I tentativi dei calabresi di rendersi pericolosi si sono rivelati inutili, infrangendosi sulla ricezione del libero Andrea Bari e sui muri perfetti di Massimo Tomalino, in coppia con l’altro centrale biancorosso in campo, Carlos Toaldo. Grande sorpresa tra i calabresi che, innervositi ed impressionati, hanno cominciato a commettere qualche errore per poi lasciarsi travolgere dall’incontenibile voglia di vincere della Teleunit.
Ottima prova per i biancorossi che hanno finalmente mostrato grande resistenza e concentrazione, gioco di squadra e capacità di reazione, frutto di un ottimo lavoro di allenamento e della capacità di non arrendersi, tipica dei veri professionisti.
“Abbiamo giocato una buona partita – ha commentato Lorizio -, conquistando un risultato pienamente meritato che premia l’impegno e la costanza con cui affrontiamo la preparazione di ogni match, convinti di essere ancora in gioco anche se la classifica, evidentemente ingiusta, direbbe il contrario”.
Grande soddisfazione anche tra i giocatori che finalmente possono gioire pienamente per un risultato più che meritato, come dichiara Tomalino: “Forse è arrivato il momento di cominciare a riscuotere! Siamo indubbiamente in credito con la classifica ed ora è tempo di recuperare un po’ di quei punti che abbiamo lasciato sul parquet perdendo di poco risultati utili”. “Ci siamo e non ci fermiamo –conferma con la sua tipica discrezione Gallotta -. Il nostro impegno comincia ad essere premiato. Contro Vibo abbiamo mostrato di saper ribaltare una situazione senza perderci d’animo, a riprova di quanto crediamo nel nostro campionato. Ci sentiamo ancora in gara e non abbiamo perso di vista il nostro obiettivo. Siamo gli ultimi della classe solo per classifica, ma non lo meritiamo…e sfrutteremo tutto il tempo a disposizione per dimostrarlo. E chissà che non basti!”.

Luisa Maurelli
Addetto Stampa Teleunit Volley Gioia
luisamaurelli@volleygioia.com, luisamaurelli@libero.it
347/918.96.26 – 080/344.14.56 – tel/fax 080/343.05.10