Apoteosi Block Devils! La Supercoppa torna a Perugia!

Finale di rara intensità all’Eurosuole Forum contro una grande Modena. I ragazzi di Heynen giocano un match esemplare, tenendo alla grande in ricezione e trovano nell’Mvp Leon ed in Atanasijevic due grandi terminali offensivi. È festa grande al punto finale di Podrascanin per il mare di tifosi bianconeri

La Supercoppa torna a Perugia!
Una grande, immensa Sir Safety Conad Perugia conquista il primo trofeo stagionale battendo al tie break, in una finale per cuori forti, una eccellente Leo Shoes Modena.
Impazzisce al punto conclusivo di Podrascanin il mare bianco dei Sirmaniaci ed impazziscono in campo i Block Devils che si prendono con merito la Supercoppa al termine di due giorni fantastici per gioco e carattere.
Finale bellissima e tiratissima contro un rivale davvero forte come la Modena di questa stagione. Finale tirata, fatta di grandi giocate e di grandi scambi, finale sull’altalena con Perugia due volte avanti e con Modena capace due volte di risalire. E poi che tie break! Modena lo conduce fino al cambio di campo, poi salgono in cattedra i tenori Leon ed Atanasijevic. Perugia vede il traguardo e diventa un blocco di ghiaccio. Blocco che si scioglie sono quando Podrascanin la mette in terra!
L’Mpv della manifestazione se lo porta a casa uno stratosferico Leon (21 punti con 6 pesantissimi ace), ma il vero Mvp stasera è stata Perugia! Grazie al cuore immenso di Atanasijevic (18 punti), grazie ad un De Cecco spettacolare nel gestire il gioco, grazie ai muri ed ai primi tempi di Podrascanin e Ricci. Grazie a tutta la rosa che, chiamata in causa di volta in volta da Heynen, ha risposto sempre nel migliore dei modi.
Ma oggi forse dove davvero l’ha vinta Perugia è stato in ricezione, nel tenere alla grandissima contro la battuta a tratti terrificante di Modena, con Colaci e Lanza che si sono sobbarcati un lavoro pesantissimo e meraviglioso in seconda linea. Si vince con l’attacco certo, ma alle volte si vince anche con la ricezione e la difesa.
È la vittoria anche di Heynen che lavora senza sosta in palestra per trasferire ai ragazzi il suo credo e il suo sistema di gioco. Sistema che stasera è stato da applausi.
È la vittoria, ma non per ultima, di Perugia. Della Perugia della pallavolo che lotta e combatte per cercare di vincere, che ci crede e che non molla mai!
È vittoria! e scusate se è poco!

IL MATCH

C’è di nuovo Podrascanin al centro della rete di Perugia. Primo vantaggio dei Block Devils con il contrattacco di Lanza (4-3). Il muro di Christenson capovolge (6-7). Fuori l’attacco di Atanasijevic (8-10). L’ace di Leon pareggia (11-11). Invasione di Christenson (13-12). Ace di Bednorz che rimette davanti Modena (13-14). Maniout di Zaytsev e +2 Leo Shoes (14-16). Perugia resta in scia con il primo tempo di Ricci (18-19). Zaytsev tiene il doppio vantaggio dei suoi (19-21). Due di Atanasijevic pareggiano (21-21). È Modena la prima ad arrivare al set point con Zaytsev (23-24). Leon allunga il parziale (24-24). Ancora Zaytsev, poi Atanaasijevic (25-25). Ace di Leon (26-25). Altro ace di Leon, Perugia avanti (27-25).
Avanti Modena in avvio della seconda frazione con Zaytsev (2-3). Lanza, l’invasione di Modena e Leon capovolgono (5-3). Lanza tiene da posto quattro (7-5). Zaytsev pareggia (7-7). Out la pipe di Bednorz (10-8). Nuovo capovolgimento con due muri ed un contrattacco di Modena (10-12). Atanasijevic ferma a muro Bednorz e impatta ancora (13-13). Break della Leo Shoes con Anderson e Mazzone (16-19). Plotnytskyi e Leon accorciano (19-20). Modena scappa di nuovo con l’ace di Zaytsev (20-23). La Leo Shoes arriva al set point (21-24). Al terzo tentativo Zaytsev pareggia i conti (23-25).
Si riparte con Perugia avanti dopo la pestata di Anderson (4-3). Si gioca punto a punto con Modena che si porta a condurre con il muro a tre su Leon e l’ace di Anderson (9-11). Ricci chiude il punto del pareggio (11-11). Non si schioda l’equilibrio (15-15). Muro tetto di Leon (16-15). Muro a tre su Bednorz e poi ace di Leon (20-17). Holt riporta Modena in parità (21-21). Ace di Atanasijevic (23-21). Set point per Perugia dopo l’errore al servizio di Bednorz (24-22). Out Lanza dai nove metri (24-23). Chiude Leon (25-23).
Partenza a razzo di Modena nel quarto set con Zaytsev al servizio (0-4). Atanasijevic dimezza (2-4). Out Zaytsev (3-4). Muro di Atanasijevic e parità (4-4). Torna avanti Modena con l’ace di Holt ed il contrattacco di Zaytsev (5-8). Muro a tre su Atanasijevic (6-10). Scappa via la Leo Shoes con Anderson protagonista (7-13). Fuori Leon (8-15). Ancora un break per la Leo Shoes (9-17). Perugia recupera qualche punto, ma il divario resta (15-20). Girandola di cambi nella metà campo bianconera con Hoogendoorn che chiude il pallone in contrattacco (17-21). Punto di Zaytsev (17-23). Fuori Taht, set point Modena (17-24). Anderson manda tutti al tie break (18-25).
Ace di Leon in avvio (2-0). Zaytsev pareggia (4-4). Avanti Modena con il muro di Bednorz e l’ace di Anderson (5-7). Si cambia 6-8, poi sale in cattedra Leon che prima impatta a muro e poi mette la freccia con l’ace dell’11-9. Atanasijevic regala ai suoi tre match point (14-11). È di Podrascanin il punto dell’apoteosi (15-12).

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES MODENA 3-2
Parziali: 27-25, 23-25, 25-23, 18-25, 15-12
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 18, Podrascanin 9, Ricci 9, Leon 21, Lanza 7, Colaci (libero), Russo 1, Zhukouski, Plotnytskyi 3, Taht 1, Hoogendoorn 1. N.e.: Piccinelli, Burnelli (libero). All. Heynen, vice all Fontana.
LEO SHOES MODENA: Christenson 2, Zaytsev 30, Mazzone 11, Holt 8, Anderson 22, Bednorz 11, Rossini (libero), Pinali, Kaliberda 1. N.e.: Estrada Mazorra, Iannelli, Truocchio, Sanguinetti, Bossi, Salsi. All. Giani, vice all. Carotti.
Arbitri: Marco Zavater – Daniele Rapisarda
LE CIFRE – PERUGIA: 19 b.s., 8 ace, 32% ric. pos., 9% ric. prf., 50% att., 8 muri. MODENA: 27 b.s., 7 ace, 44% ric. pos., 25% ric. prf., 60% att., 12 muri.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA