La Vero Volley Monza torna a vincere: Sora battuta 3-0

Vero Volley Monza – Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3-0 (25-22, 25-15, 25-15)
Vero Volley Monza: Beretta 4, Orduna 1, Louati 6, Galassi 9, Kurek 17, Dzavoronok 13; Goi (L). Capelli 1, Sedlacek. Ne. Calligaro, Federici. All. Soli
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Caneschi 2, Miskevich 6, Fey 3, Di Martino 5, Radke 3, Joao Rafael 11; Sorgente (L). Alfieri, Van Tilburg 3, Grozdanov 3, Scopelliti 2, Mauti (L). Ne. Battaglia. All. Colucci

NOTE

Arbitri: Pozzato Andrea, Bassan Fabio

Durata set: 31′, 21′, 24′; Tot 1’16.

Vero Volley Monza: battute vincenti 10, battute sbagliate 9, muri 4, errori 14, attacco 53%
Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: battute vincenti 3, battute sbagliate 13, muri 3, errori 24, attacco 42%

Impianto: PalaYamamay di Busto Arsizio

Spettatori: 527

MVP: Donovan Dzavoronok (schiacciatore Vero Volley Monza)

BUSTO ARSIZIO (VA), 7 DICEMBRE 2019 – La Vero Volley Monza torna a sorridere e lo fa nel migliore dei modi, ovvero battendo 3-0 in un’ora e un quarto la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora nell’anticipo dell’undicesimo turno della SuperLega Credem Banca 19-20. Il PalaYamamay di Busto Arsizio, provvisorio campo di casa dei lombardi, esulta per la prova della squadra di Soli che, nonostante l’importante assenza di Yosifov (per lui forte contrattura alla zona lombare rimediata ieri pomeriggio dalla quale non ha recuperato, ne avrà per una settimana) sforna una prestazione di grande qualità e si porta a casa la terza vittoria della stagione. Ad una partenza sottotono, complice il più lucido avvio di Sora con Joao Rafael e Di Martino ad incidere positivamente, Monza sale gradualmente d’intensità, chiudendo il primo parziale a favore ed approcciando con determinazione anche il secondo e terzo. La coralità del gioco monzese, insieme alla grande precisione in battuta (10 ace, di cui 4 di Dzavoronok e 3 a testa di Kurek e Galassi) e in attacco, sono le qualità con cui i lombardi demoliscono con pazienza i tentativi di reazione laziali, incapaci di risalire e soprattutto di limitare i bomber della Vero Volley Kurek e Dzavoronok (MVP della partita). Tra le note positive della serata c’è anche l’esordio del giovane Capelli, prodotto del settore giovanile del Vero Volley e autore del punto che regala l’urlo di gioia più grande ai suoi.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Stasera ha funzionato il gioco in generale. Siamo ancora un pò altalenanti in attacco ma molto costanti nella fase break: questo ci ha dato respiro anche quando in fase offensiva non andiamo come vorremmo. Dovremo lavorare tanto sul cambio palla: una volta acquisita, con una fase break di questo livello, possiamo toglierci qualche soddisfazione in più. Siamo stati bravi a metterli sotto pressione, limitando i loro due giocatori più pericolosi e questo ha reso il nostro compito più semplice. Ora ci godiamo due giorni di riposo e poi penseremo alla trasferta di Vibo Valentia”.
Edoardo Caneschi (centrale Globo Banca Popolare del Frusinate Sora): “Siamo partiti bene, sfruttando attacco e servizio per mettergli pressione. Dopo aver perso il primo set però non siamo riusciti a confermarci negli altri, perdendo un pò di pazienza e innervosendoci troppo. Dovremo ripartire dalle cose semplici, sbagliando meno e usando maggiormente la testa senza farci prendere dal panico”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET

La gara si apre con qualche errore da entrambe le parti (4-4), poi Sora piazza il break con l’errore al servizio di Galassi, l’ace di Radke ed il muro di Caneschi su Kurek, 7-4. La Vero Volley acciuffa prontamente la parità con il muro di Beretta (muro su Caneschi) e la giocata di Orduna, grazie anche all’ottimo turno in battuta di Kurek, ma i laziali scappano ancora con due ace di Joao Rafael, 10-7 e Soli chiama time-out. Dzavoronok tenta di guidare i lombardi alla rimonta (11-9), ma Fey e Joao Rafael allontanano nuovamente la Globo Banca Popolare del Frusinate, 14-11. I monzesi iniziano a spingere in attacco e al servizio (due ace di fila di Kurek), pareggiando i conti, 16-16 e costringendo Colucci a chiamare time-out. Lungolinea di Kurek, due ace di Dzavoronok e Monza vola sul 19-17, ma i sorani non mollano, pareggiando con Radke, 19-19. Punto a punto fino al 20-20, poi due lampi di Dzavoronok a spingere i padroni di casa sul 22-20 e Colucci ferma il gioco. Al ritorno in campo Galassi e Kurek non sbagliano (24-21), Di Martino tiene viva la speranza sorana, ma l’attacco out di Joao Rafael regala il primo set alla Vero Volley, 25-22.

SECONDO SET
I monzesi partono forte con Galassi e Dzavoronok (3-1), ma i sorani non perdono contatto grazie a Joao Rafael (4-3). Pipe di Louati, ace di Dzavoronok ed errore di Miskevich: la Vero Volley si allontana, 7-3 e Colucci ferma il gioco. Gli ospiti non riescono a riprendersi: tanti errori per la squadra avversaria, sia al servizio che in attacco, e Monza ringrazia portandosi sull’11-5. Joao Rafael e Miskevich tentano di dare una scossa ai loro con delle buone giocate (14-8), ma Monza è lanciata e, con Kurek, Dzavoronok (ace) e Louati (muro su Joao Rafael), vola sul 19-10. Errore di Miskevich, poi Louati ad segno per due volte e Colucci ferma ancora il gioco sul 22-11 per la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley. Kurek e Galassi firmano il set-point Monza (24-13), poi errore di Galassi ed ace di Grozdanov a tenere in corsa i laziali, ma dura poco: Beretta chiude il set, 25-15, per Monza.

TERZO SET
Nuovo set ma Monza parte come aveva chiuso. Kurek alza l’asticella dell’intensità in attacco, Louati batte in modo preciso ed i monzesi volano subito sul 6-2. Dzavoronok diventa inarrestabile sia in attacco che a muro (fermato Grozdanov) e Colucci chiama time-out sul 9-4 per la Vero Volley. Alla ripresa del gioco si accende anche Kurek (ace), lungolinea e diagonale: 12-5 Monza. Qualche errore in battuta da entrambe le parti accompagna il gioco sul 14-9 per i lombardi, bravi però a non disperdere il vantaggio accumulato e ad incrementarlo con due ace consecutivi di Galassi (18-11). Colucci ferma il gioco per spronare i suoi, ma al ritorno in campo i monzesi sono spietati dai nove metri con Galassi (ancora due battute vincenti per il centrale), 20-12. I monzesi sono lanciati: nel finale c’è anche spazio per l’esordio in SuperLega del giovane Capelli, autore del punto che regala il set, 25-15 e la gara 3-0 ai monzesi.