Tonno Callipo da dieci (vittorie) e lode! Con Padova finisce 3-0 al PalaMaiata

La Tonno Callipo prosegue la sua corsa in Superlega ed esce vittoriosa dall’ultimo incontro casalingo dell’anno solare. Nella quarta giornata di ritorno supera grazie ad una buona prova di gruppo la Kioene Padova con il punteggio di 3-0. Un successo che conferma la formazione di coach Baldovin in terza posizione a quota 28 punti alle spalle delle corazzate Perugia e Civitanova. Dall’altro lato della rete Padova sempre in partita fino alla fine e sospinta dai giovani del suo vivaio, in primis Bottolo (12 punti) ha dovuto cedere di fronte alla maggiore esperienza e spessore tecnico della Callipo. A trascinare il sestetto giallorosso è il solito Rossard (MVP per la quinta volta e 21 punti di cui 11 soltanto nel primo set e numeri importanti in ricezione (70%) ed in attacco (59%). Lo scout finale registra il 43% in attacco dei calabresi con 7 muri punto. Già nei primi due parziali la formazione di Baldovin trova nella fase offensiva la chiave di volta del match con percentuali rispettivamente del 43% e 46% contro il 39% di entrambi i set dei patavini. Baldovin punta sul solito roster: la diagonale Saitta-Abouba, i centrali Cester e Chinenyeze, e gli schiacciatori Defalco e Rossard. Il libero è Rizzo. Dall’altra parte Cuttini recupera capitan Volpato al centro che fa coppia con Vitelli, la diagonale Shoji-Stern, in banda Wlodarczyk- Bottolo, Danani libero. Il primo set mette in evidenza una Padova alquanto determinata che entra bene nel set e fa sudare le classiche sette camicie alla Callipo, che appare fallosa al servizio (7 errori). La squadra di Cuttini infatti riesce a portarsi avanti di 2-3 punti (16-19, 21-23) ma i vibonesi con grande carattere riescono a recuperare per mano di Rossard che ottiene due set point finalizzati da un attacco out di Stern. Nel secondo set l’equilibrio dura solo fino al 9-8 poi Vibo prende il largo (17-11), Cuttini chiama in campo Casaro per Stern ma i risultati non arrivano. La Callipo rinfrancata da coach Baldovin con due time out (l’ultimo sul 22-20) riesce a chiudere 25-22 portando sul 2-0. Nel terzo set Padova cerca di reagire e nella parte finale dopo il vantaggio della Callipo (17-15) e pareggia i conti sul 20-20 grazie all’ottimo Bottolo 20-20. Si prosegue in parità fino al 25 pari e a decidere set e incontro sono un muro di Cester e un ace di Defalco rientrato sul 21-20 dopo che aveva lasciato il posto a Birigui sull’otto pari. In evidenza la prova di Rossard che oltre a due muri punto registra il 53% in attacco e il 63% di ricezione positiva. Rilevante anche la prestazione di Cester che con due muri punti supera quota 600 in carriera.
La formazione di coach Baldovin chiuderà l’anno solare con la trasferta di Verona lunedì 28 dicembre per poi inaugurare il 2021 con la gara casalinga contro Ravenna il 3 gennaio.

PRIMO SET

Equilibrio nel primo gioco con Padova che entra bene in partita e non mostra di temere l’avversario terza forza del campionato. Infatti il gioco si sviluppa in perfetto equilibrio fino al 14 pari. Da qui in poi la squadra patavina si porta avanti di qualche lun, in particolare avanti sul 19-16 con la Callipo che però non demorde. E a trascinare i calabresi ci pensa il solito Rossard: il francese totalizza ben 11 punti e numeri importanti sia in ricezione (70%) che in attacco (59%). Vibo chiamata a recuperare nella parte finale del set: lo fa soltanto sul 23 pari, prima Padova conduce sempre nel punteggio salvo mollare nel finale ma soprattutto per merito di Rossard (mvp e quinta nomination stagionale) che guadagna i due set-point e chiude il gioco con un errore in attacco di Sterne. 26-24.

SECONDO SET

Equilibrato solo fino al 9-8 il terzo parziale con la Callipo che aumenta concentrazione ed intensità prendendo il largo (17-11), tanto da costringere Cuttini a cambiare l’opposto (Casaro per Stern). Ma Padova non reagisce subito anche perché Vibo sembra non avere più cali di tensione e gestisce agevolmente la parte finale del gioco fino al 22-16. Qui Casaro (4 punti) dimostra di essere entrato bene nel set e avvia un parziale di 4-0 di Padova. Baldovin è costretto a chiamare il secondo time out e Rossard porta avanti Vibo (23-20), ma un punto di Casaro e una doppia di Cester riportano dentro Padova (24-22). A regalare il 2-0 a Vibo è un errore al servizio di Milan.

TERZO SET

Primi due punti del match su altrettanti ace iniziali per l’americano Defalco che inizia bene ma poi cala in concentrazione e Baldovin, sull’8-8, lo fa rifiatare chiamando in campo Victor. E sale in cattedra l’altro brasiliano, Abouba (11 punti finali a soli 2 dal record personale di 500) che infila tre punti consecutivi (11-10) dando il là allo sprint della Callipo. Ma la rincorsa dei calabresi si ferma sul 17-15: Padova, come nei set precedenti, non molla fino alla fine e con gli ottimi prodotti del vivaio, Bottolo in primis, e con l’ex Vitelli completa la rimonta fino al 20-20. Pathos elevato nel finale con le due squadre che ribattono colpo su colpo, viaggiando a braccetto fino al 25-25. Qui Vibo è superlativa a muro, prima con Defalco fermando Stern in attacco, quindi con un primo tempo di Cester, e poi con sempre con l’americano Defalco che infila il terzo ace di serata, il 22esimo stagionale per il 27-25 finale che consegna il terzo 3-0 stagionale alla Tonno Callipo.

LE DICHIARAZIONI POST GARA: 

Thibault Rossard: “Siamo contenti di aver ottenuto un altro risultato positivo. Abbiamo giocato una bella partita. Sapevamo che Padova avrebbe lottato fino alla fine con le unghie e con i denti. A livello individuale sono molto soddisfatto ma voglio fare sempre meglio. Per il 2021 mi auguro che riusciremo a mantenere uno standard elevato e anche di superare i risultati già raggiunti. Il segreto della squadra? Siamo un gruppo molto unito e solido che quotidianamente sfrutta il tempo a disposizione in palestra per lavorare. Coach Baldovin ha un ruolo fondamentale in tutto questo perché riesce a coinvolgere tutti i giocatori e farci sentire fondamentali per l’economia della squadra”. 

IL TABELLINO
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Kioene Padova 3-0 (26-24, 25-22, 27-25)
CALLIPO: Saitta, Drame Neto 11, Cester 4, Chinenyeze 10, Defalco 4, Rossard 21, Rizzo (L pos 29%, pr 14%), Victor, Dirlic. Ne: Corrado, Gargiulo, Chakravorti, Sardanelli (L), Fioretti. All. Baldovin.
PADOVA: Shoji 2, Stern 8, Vitelli 7, Volpato 6, Wlodarczyk 3, Milan, Bottolo 12, Danani (L pos 73%, pr 33%), Merlo, Casaro 5. Ne: Canella, Gottardo, Ferrato, Fusaro. All. Cuttini
Arbitri: Zavater e Gasparro.
Callipo: ace 7, bs 18, muri 7, errori 8. Padova: ace 3, bs 15, muri 4, errori 8.
NOTE – durata set: 33‘, 28‘, 29’.
MVP: Rossard (Tonno Callipo Calabria VV)

UFFICIO COMUNICAZIONE

Rosita Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com