Trasferta marchigiana deludente per la Gestioni&Soluzioni Sabaudia Pallavolo

Macerata, domenica 9 febbraio 2020 – Nonostante abbia fatto intravedere ottimi momenti di pallavolo, soprattutto nel primo e nel secondo set, la Gestioni&Soluzioni Sabaudia Pallavolo si arrende ad un Macerata in grandissima forma, che riesce a portare a casa tutti e tre i set. Si tratta di un brutto smacco per il Sabaudia, che veniva da una serie fortunata di incontri, che testimoniavano l’ottimo lavoro fatto in palestra da coach Sandro Passaro. Questa settimana servirà un momento di riflessione per capire gli errori e correggere la rotta, con la consapevolezza però che quando la squadra è nel giusto mood può competere contro chiunque.

La partita Nel primo set il Sabaudia parte in gran spolvero, distaccando di diverse lunghezze il Macerata. In corrispondenza dell’11-10 la squadra marchigiana passa però in vantaggio, dimostrando ancora una volta l’indubbia utilità di giocare tra mura familiari. Al 16-11 primo cambio per il Sabaudia: lo schiacciatore Gianluca Bisci sostituisce Alessandro Graziani. Il cambio di strategia sembra giovare al Sabaudia che recupera posizioni, ma il Macerata tiene il punto e chiude il set con il parziale di 25-20. Nel secondo set le due squadre si affrontano inizialmente sul filo della parità, ma già in corrispondenza del 4-5 il Sabaudia passa in vantaggio. Il cammino della squadra pontina è pero continuamente ostacolato dalla formazione marchigiana, che in più occasioni si porta ad un’incollatura dall’avversaria. Il Macerata riesce a centrare la parità al sedicesimo punto, le due compagini ritornano quindi a giocare sul filo della parità. Al 20-19 la squadra di casa con un scatto di orgoglio si riporta in vantaggio per poi chiudere 25-22 in suo favore. Un Macerata, molto fiducioso sull’esito della partita, apre il terzo set, accumulando punti su punti. Neanche l’ingresso del palleggiatore Francesco Gallo al posto di Stefano Schettino aiuta a sbloccare la situazione. Al 9-1 un nuovo cambio: Alessio Ristani entra al posto di Cesare Gradi. In corrispondenza del 16-6 una nuova sostituzione: il giovanissimo Giacomo Mastracci al posto di Stoyanov. Nonostante le buone intenzioni il Sabaudia non riesce a ingranare questo set e deve cedere, con un pesante 25-12, al Macerata, che conquista la vittoria della partita.

Ufficio stampa Gestioni&Soluzioni Sabaudia Pallavolo: Alessandro Schintu