GARLASCO IN CAMPO A BOLOGNA PER CERCARE DI RIPARTIRE

PAVIA – 28 gennaio 2022

Dopo la sconfitta a di domenica scorsa contro i ragazzi della Vivibanca Torino, il Volley 2001 Garlasco è pronto a scendere in campo per la 4° giornata di ritorno del campionato maschile di serie A3 CredemBanca contro la Geetit Bologna domenica 30 gennaio alle ore 17.30 al Pala Dozza di Bologna (in diretta sul canale Youtube legavolley.it).

I bolognesi arrivano da una sconfitta per 3-1 subita in casa della Da Rold Logistics Belluno e occupano la penultima posizione in classifica con 13 punti, tre in meno dal Volley 2001 Garlasco che invece, con i suoi 16 punti, occupa il decimo posto.
Quella di Bologna è una partita fondamentale per entrambe le squadre: i punti in palio possono infatti rivelarsi determinanti nella lotta salvezza.

Ecco le parole di Mister Bertini in vista di questa partita: “La trasferta di Bologna è una gara cruciale per questa ri-partenza del 2021. Incontreremo una formazione che, come noi, ha l’obiettivo della salvezza e che immagino – esattamente come Torino settimana scorsa – scenderà in campo con grande determinazione.
Rispetto alla gara di andata ci saranno diverse novità, perché hanno ceduto uno schiacciatore (Boesso) e un libero (Poli). Inoltre hanno alternato la coppia dei palleggiatori, facendo giocare nelle ultime gare Faiulli in maniera più stabile ed è rientrato DalMonte che offre alla squadra parecchie buone soluzioni.
Insomma, una sfida da prendere con le molle anche e soprattutto dal punto di vista emotivo.
Da parte nostra, oltre a qualche defezione tipica del periodo, stiamo lavorando su alcuni aspetti della fase break. Siamo fiduciosi perché… il meglio deve ancora venire!”
Commenta anche Lorenzo Giampietri: “La partita di questo weekend contro Bologna sarà importantissima per l’obbiettivo salvezza, soprattutto in seguito alla recente sconfitta contro Torino.
Durante la settimana ci siamo allenati sugli aspetti che non hanno funzionato la scorsa domenica.
Non possiamo più permetterci passi falsi, quindi sarà fondamentale anche l’approccio mentale al match