Spettacolare vittoria per 3 a 0 sull’Esse-Ti Carilo Loreto.

Grandissima vittoria per il Bassano Volley. Grandissima partita per il pubblico. Di fronte al solito splendido pubblico bassanese (1400 spettatori) il Bassano di Alberto Boldo schianta il Loreto terzo in classifica con un netto 3 a 0 che non dice però di una partita bellissima ed equilibratissima per almeno due-terzi, cioè per i primi due set, finiti entrambi ai vantaggi dopo una serie di incredibili sorpassi tra i sestetti in campo. Alla fine comunque la spunta Bassano grazie ad una maggiore determinazione, ma soprattutto grazie ad una partita praticamente perfetta in tutti i fondamentali. I vicentini sono sembrati più squadra dei marchigiani, che dal canto tornano a casa con la magra consolazione del tie-break tra le prime in classifica, che consente loro di tenere ancora nel mirino il primo posto in graduatoria. Tra le fila dell’Esse-Ti ottima la prova fornita soprattutto dal solito straordinario Martin e dall’ex Forlì Spescha che ha ormai definitivamente scalzato dal sestetto titolare l’australiano Van Beest. Per il resto i marchigiani sono stati troppo fallosi in particolare in battuta (14 errori) e in fase d’attacco.
Bassano scende in campo con il sestetto titolare, fatta eccezione per il centrale bassanese Dal Molin, buona la sua prova al rientro in campo dopo più di un mese, al posto dell’altro prodotto del vivaio, Guarise, fermo ai box per una distorsione alla caviglia. Giuliani manda sul taraflex Polidori e Spairani al centro, Durante e Martin in banda, Spescha in contromano e Modica in cabina di regia, con Vianello a dirigere la fase difensiva.
Primo set. Si parte con un gran punto di Spescha cui risponde subito Desiderio con una bomba da zona quattro. Seguono un punto di Martin per Loreto e il pareggio di Shittu. Sarà il ritornello di tutta la partita con i quattro cannonieri, puntualmente chiamati in causa dai loro registi, a sganciare di tutto sul campo avversario. Al primo time out tecnico i giallorossi sono avanti 8 a 7. La partita è in perfetto equilibrio.
Sull’11 a 9 va in battuta Meggiolaro che con la sua insidiosa salto-float mette in crisi la ricezione ospite timbrando anche un ace. Ne nasce un break che porta il Bassano Volley avanti addirittura 15-9. Una palla molto dubbia che la coppia arbitrale assegna agli ospiti cambia l’andamento del set, perchè dal possibile 16 a 9 per Bassano si passa al 16 -13 con la squadra di Giuliani in grande recupero. La squadra di Boldo invece sbaglia qualche palla di troppo consentendo all’Esse-Ti di rosicchiare pian piano tutto lo svantaggio accumulato. L’incredibile aggancio arriva con un bel muro di Spairani su Desiderio.
Grandi emozioni le regalano anche due nuovi entrati: per Loreto entra in battuta Biagiola che piazza un fortunoso ace grazie all’aiuto del nastro: è il 23-24 del sorpasso. Ma Shittu annulla a modo suo il set point. Si va ai vantaggi: ne nasce un entusiasmante testa a testa tra le due squadre e i loro cannonieri principe. Il contro-break lo mette a segno Pianese in battuta restituendo alla sfortuna l’ace di Biagiola e facendo esplodere il PalaBassano al grido di “Mario tira la bomba”. Una palla contestatissima riporta l’inerzia del match dalla parte degli ospiti. Sul 27 a 28 per gli ospiti Shittu annulla il secondo set point: è ora di chiudere. Ci pensa il muro giallorossi a fare ombra sul campo avversario e a oscurare le ambizioni marchigiane. Dal Molin stoppa alla grande l’infermabile Martin e Meggiolaro mura Spescha. 1 a 0 per Bassano.
Nel secondo set sestetti confermati e stesso entusiasmante equilibrio. I giallorossi di casa sono sempre avanti ma al massimo di soli due-tre punti. L’aggancio di Loreto è firmato sul 14-13 da un super ace del bravissimo Spescha che però poi batte out consentendo al Bassano di andare al secondo time out tecnico avanti 16-14 grazie anche ad un “rigore” di Loglisci.
Ma le due squadre si marcano a vista e nessuno riesce ad andare in fuga. Anzi per il pubblico di casa ci sarà da soffrire ancor più che nel primo set. Anche qui si va ai vantaggi. Il botta e risposta che infiamma la partita prosegue fino al 31 pari: il Bassano ha già annullato 6 set points e sembra che prima o poi i marchigiani possano riuscire a piazzare il muro decisivo. Ma i ragazzi di Boldo non ne sbagliano una. Sul 31 pari, messo a segno dal solito Desiderio, un muro a uno dello stesso Desiderio su Martin cambia la storia del match, perchè Bassano al suo secondo set point non sbaglia. Battuta insidiosa di Loglisci, palla che torna facile facile nel campo di Bassano e rigiocata vincente di Desiderio che timbra il 2 a 0. E il palazzetto sembra venir giù tanta è la bolgia che si scatena dopo questo straordinario break del Bassano.
La partita sostanzialmente finisce qui, grazie ai tre punti di fila del martello catanese. Il terzo set infatti non ha storia. Loreto ha alzato bandiera bianca e con una serie di errori in attacco va subito sotto 10 a 3. Bassano vola e mantiene il break ottenuto fino a fine partita. Ironia vuole che sia proprio il migliore tra i marchigiani a sbagliare gli ultimi due palloni: il canadese Martin infatti prima tira in out la battuta e poi mette fuori una pipe, sul 24 a 15 per i padroni di casa. Vince ancora Bassano, come all’andata quando finì 3 a 1 se, ma al PalaBassano ancora una volta ha vinto lo spettacolo del grande volley. Mercoledì è già ora di far visita al Corigliano: c’è da vendicare il pesante 1 a 3 dell’andata.

Ufficio Stampa Bassano Volley
press@volleybassano.it
Mauro Sabino
Francesca Mengotti