Parla il General Manager Cormio: “Vietati cali di tensione

Trento, 20 dicembre 2008

Si chiude domani sera, con la partita interna contro la Stamplast Martina Franca, il girone d’andata della serie A1 TIM per i campioni d’Italia dell’Itas Diatec Trentino. Nonostante la sconfitta di sette giorni fa a Treviso, la squadra di Stoytchev è ancora in lizza per il titolo di campione d’inverno 2008 che confermerebbe a distanza di sette mesi la propria leadership nazionale.
Il General Manager della Trentino Volley Giuseppe Cormio fa il punto della situazione a poche ore dal giro di boa della stagione regolare. “A mio avviso sino ad ora la squadra, a volte erroneamente criticata per alcuni risultati al di sotto delle aspettative, ha fatto pienamente il proprio dovere sia in campionato sia in Champions League, dove spesso si è trovata a fare i conti con diverse defezioni ottimamente ammortizzate grazie alla quantità e alla qualità della rosa che abbiamo allestito. Sono quindi soddisfatto dei punti sin qui ottenuti in campionato, così come lo sono delle qualificazioni alla Final Eight di Coppa Italia 2009 e al secondo turno di Coppa Campioni ottenute con alcune giornate di anticipo rispetto ai programmi. Supercoppa Italiana a parte, dove abbiamo pagato in maniera piuttosto importante l’assenza di qualche pedina e le condizioni fisiche precarie di qualche altra, ritengo che l’Itas Diatec Trentino abbia fatto pienamente il proprio dovere. Qualche passo falso contro formazioni molto aggressive come Verona o esperte come Treviso e Cuneo può assolutamente starci, soprattutto in trasferta dove obiettivamente facciamo più fatica ad imporre il nostro gioco. Non siamo invincibili e le due gare degli ultimi sette giorni lo dimostrano pienamente”.
Cormio poi pone l’accento sull’atteggiamento mentale che tutto l’ambiente dovrà tenere se vorrà continuare a conquistare risultati di grande prestigio come quelli maturati in questo fantastico 2008. “Non dobbiamo dimenticarci chi siamo e da dove veniamo – afferma – ; abbiamo centrato la vittoria dello scudetto nello scorso maggio senza essere accreditati come i favoriti della vigilia. Le nostre caratteristiche principali devono quindi essere umiltà e fame di vittoria e restare tali anche in questa stagione. Non siamo una squadra di campioni affermati e collaudati come può essere quella della Sisley; ogni giorno in palestra dobbiamo sempre riconquistarci, con il lavoro, quello che abbiamo vinto in precedenza. Il mio invito, quindi, è rivolto a tutti, giocatori, staff e tifosi: siamo un club di guerrieri che devono continuare a combattere ogni giorno. Determinati ed aggressivi contro qualsiasi avversario. E così anche il nostro grande pubblico che non deve mai pensare all’ipotetico valore dell’avversario, ma tifare ed accorrere numeroso sempre. Se perderemo questa caratteristica, se ci “imborghesiremo” e diventeremo tristi e taciturni, sarà dura restare al vertice”.

Nella foto in alto scattata da Marco Trabalza il General Manager della Trentino Volley Giuseppe Cormio

Trentino Volley S.p.A.
Ufficio Stampa

Francesco Segala
francesco.segala@trentinovolley.it